La Torino di Giovanni Liboà

giovanni liboa torino 1Dal 1 al 29 dicembre, presso la Galleria d’Arte Palbert di Torino, al numero 28 di Corso Vittorio Emanuele II, si terrà la personale del pittore Giovanni Liboà Due passi per Torino.

Nelle trenta opere esposte, ideate con la tecnica a olio, si può vedere il capoluogo piemontese, con le sue piazze più note, i mercati, gli incantevoli scorci, i monumenti e gli edifici che raccontano la storia della città.

Con una concezione legata alla tradizione figurativa piemontese della seconda metà dell’Ottocento, il lavoro di Giovanni Liboà si rifà alla pittura di genere e del paesaggismo che ha visto artisti come Pittara, Pasini, Quadrone e Grosso.

Ma Liboà, oltre a ricordare i grandi maestri dell’Ottocento piemontese, immette elementi che appartengono ai giorni nostri, in particolare nei paesaggi, dando una vena di attualità ai soggetti rappresentati.

Gran parte del suo lavoro è dedicata ai più affascinanti angoli di Torino, le sue piazze più note, i mercati, gli incantevoli scorci, i monumenti e gli edifici che hanno reso grandi la storia della città.

Molte delle scene dell’artista sono ambientate nel passato, con carrozze e cavalli, ma non mancano aspetti e situazioni contemporanei.

Altri soggetti dal suo lavoro sono le nature morte, le scene di genere e i paesaggi montani piemontesi, che fanno vedere un'attenzione e una cura particolare ai dettagli.

La mostra è aperta da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.