Torino Film Festival 2015

torino film 2015 1Dal 20 al 28 novembre, nel centro storico di Torino, tornerà il Torino Film Festival 2015, con un programma davvero unico e variegato, ideato per tutti i gusti, con anteprime, grandi nomi e giovani autori esordienti.

Il 18 novembre ci sarà la pre-apertura speciale con il surreale Bella e perduta di Pietro Marcello, per poi il 20 esserci l’apertura ufficiale con Suffragette di Sarah Gavron, con Meryl Streep e Carey Mulligan, sulle lotte battaglie delle suffragette e le persecuzioni di cui furono vittime nel 1912.

Nel concorso ufficiale per l’Italia ci saranno I racconti dell'orso di Samuele Sestieri e Olmo Amato, un debutto finanziato col crowdfunding, Colpa di comunismo di Elisabetta Sgarbi, Lo scambio di Salvo Cuccia e Mia madre fa l'attrice di Mario Balsamo.

La sezione più interessante, Festa Mobile, tra gli italiani proporrà il film di Gianni Zanasi La felicità è un sistema complesso con Valerio Mastandrea e Giuseppe Battiston, Prima che la vita cambi noi di Felice Pesoli, Oggi insieme, domani anche di Antonietta De Lillo e Antonia di Ferdinando Cito Filomarino, mentre tra gli stranieri ci saranno The Assassin di Hou Hsiao-hsien, Under Electric Clouds di Aleksej German Jr., passando per Me and Earl and the Dying Girl, Arabian Nights di Miguel Gomes, Treasure di Corneliu Porumboiu e High Rise di Ben Wheatley.

Nella sezione più sperimentale, Onde, ci saranno Cemetery of Splendour del thailandese Apichatpong Weeresethakul, Pompei Eternal Emotion di Pappi Corsicato e Faire la parole di Eugène Green e nel gruppo After Hours i lungometraggi del grande regista nipponico Sion Sono Tag, Shinjuku Swan e Love & Peace, oltre a The Forbidden Room di Guy Maddin.

Tra i documentari si attendono Le Frances est notre patrie di Rithy Panh e A Distant Episode di Ben Rivers.

Il gruppo Cose che verranno proporrà capolavori come Arancia meccanica, Blade Runner, Brazil e Stalker, oltre all’omaggio a Orson Welles per il centenario della nascita, con Quarto potere, Rapporto confidenziale e L'infernale Quinlan.

Il Gran Premio Torino andrà al famoso regista britannico Terence Davies, di cui sarà anche proposto il suo ultimo lavoro, Sunset Song.

Copyright © TorinoFree.it, il blog di Torino e hinterland IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI


Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.