• Home
  • EVENTI
  • Museo Egizio: inaugurazione al pubblico, 1 aprile

Museo Egizio: inaugurazione al pubblico, 1 aprile

Dopo il lungo conto alla rovescia, simboleggiato dalla clessidra stazionata da mesi, in piazza S. Carlo, finalmente riapre il Museo Egizio a Torino. Proprio mercoledì 1 aprile, non un pesce d'aprile come vorrebbe la tradizione,  ma un evento tanto atteso, per tutti i torinesi e coloro che amano la cultura e l'arte. Il museo Egizio riapre più grande, con un nuovo, imponente allestimento, dopo oltre 3 anni di lavori di ristrutturazione. 

ll nuovo museo egizio: un nuovo contenitore  tutto da scoprire

Un museo che cresce in dimensioni, dai 6.400 a ben 10 mila metri quadrati distribuiti su quattro piani,ma anche come contenitore funzionale e didattico, grazie alle nuove audioguide anche in lingua araba. Sarà l'occasione per tutti, visto che l'inaugurazione prevede ingresso libero, per poter avvicinarsi alla nuova veste di uno dei musei più amati e visitati al mondo, con una delle collezioni più ricche e straordinarie egizie, secondo solo al Cairo in Egitto. Oltre trentamila reperti, che sono stati distribuiti in un nuovo percorso che ripercorre idealmente il Nilo, grazie alle scale mobili che collegano i diversi piani. Reperti che ci raccontano storie millenarie dal 4000 a.C. al 700 d. C. Tra le opere più importanti, le tombe di Kha e Merit (scoperta nel 1906),il Canone Reale o Papiro di Torino e la Tomba di Maia che è stata ricostruita nello stesso museo. Tante le novità che sarà possibile verificare, da subito, una volta varcata la soglia del museo, come la più facile comprensione dei geroglifici grazie al  semplice  click di un tablet, ma anche poter vedere da vicino non solo  mummie  umane,  ma anche mummie di  animali, tra cui  quelle di  coccodrilli e gatti, parrucche e altre meraviglie tutte da scoprire, ancora una volta o per la prima volta dopo migliaia di anni.

Dove e Quando

Torino, Museo Egizio, mercoledì 1 aprile 2015 dalle ore  9 alle  ore 24, ingresso libero e gratuito (e offerta libera alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro)



Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.