• Home
  • EVENTI
  • Il TFF accoglie la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Il TFF accoglie la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

un'immagine della giovane regista Josephine DeckerIl 2014 è l'anno che legherà ufficialmente il prossimo Torino Film Festival (21 - 29 novembre) - diretto dalla neoreggente Emanuela Martini - all'operato ormai pluriennale della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, attiva nell'ambito delle avanguardie artistiche più interessanti che la modernità possa oggi proporre.

La Fondazione, creata dalla Presidente Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, si pone dall'aprile 1995 quale osservatorio sulla ricerca di giovani talenti prolifici nell'arte contemporanea, promuovendo e organizzando attività di ogni genere in grado di esaltare e far conoscere le più svariate forme di arte visiva, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia al video.

La collaborazione fra i due enti sarà inaugurata il giorno precedente l'apertura del TFF con una "personale" interamente dedicata a Josephine Decker, regista statunitense molto eclettica e dotata di spiccate doti che le conferiscono anche i titoli professionali di performer e videoartista. La Decker, osannata da riviste specializzate e di settore quali Filmmaker Magazine, Indiewire e The New Yorker, ha all'attivo due lungometraggi, Butter on the Latch (2013) e Thou Wast Mild and Lovely (2014), rispettivamente thriller e pellicola romantica, notevoli salti di livello dopo una lunga esperienza nei corti e nei video musicali. Classe 1981, londinese di nascita ma cresciuta in Texas e laureata a Princeton, questa cineasta non abbisogna di budget elevati per alimentare la propria arte, fatta di profondo studio della natura ed esplorazione sensazionale concernente volti, emozioni e divagazioni oniriche suggestive. La spiccata propensione al tema ambientale l'ha persino indotta a collaborare con importanti artisti le cui performance hanno avuto l'onore di essere accolte al MoMA.

Le opere della Decker, che sarà a Torino per tutta la durata della 32ima edizione della kermesse cinematografica cittadina, verranno presentate in prima istanza nella sede della Fondazione, sita in via Modane 16, e successivamente in varie sale dove avranno anche luogo le proiezioni ufficiali del festival.

A suggello di questa rilevante partnership, il Premio speciale della giuria - uno dei maggiori riconoscimenti del TFF - incrementa dall'imminente edizione il proprio nome, diventando Premio della giuria - Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Un segnale d'ampia prospettiva che vuole la manifestazione torinese dedicata alla celluloide sempre più avveniristica, lungimirante, vicina ai giovani e culturalmente pregna di iniziative fresche e innovative che ben si accordano al preponderante effluvio di film proposti nei nove giorni più "caldi" di novembre.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.