• Home
  • CRONACA
  • Torino, truffa anziani sfruttando il terremoto

Torino, truffa anziani sfruttando il terremoto

Coppia anzianiLe frontiere della truffa sono infinite. Non si perde occasione di trovare nuovi spunti per introdursi nelle case degli anziani, categoria fragile che spesso e volentieri non ha la malizia di capire le cattive intenzioni dei truffatori. In questo caso il protagonista negativo della vicenda ha sfruttato la calamità naturale avvenuta nel territorio piemontese qualche giorno fa, il terremoto.

Si è introdotto nella casa di due coniugi anziani con la scusa di verificare eventuali danni causati dal sisma. N. R., nomade di 22 anni, nella mattinata di ieri in zona Madonna di Campagna ha citofonato alla porta dei coniugi aventi età 83 e 85 anni, travestito da tecnico del gas. Il motivo della visita ha spiegato il ragazzo era legato alla possibilità di fughe di gas in seguito al sisma avvenuto qualche giorno prima. Con un finto rilevatore si è dapprima recato in balcone, poi ha sfruttato l’innocenza degli anziani, spiegando loro che l’apparecchiatura emettendo particolari onde elettromagnetiche avrebbe potuto danneggiare gli oggetti d’oro e di metallo. Gli anziani spaventati hanno così raccolto i loro averi e li hanno messi “al sicuro” dentro il frigorifero, luogo sicuro consigliato dal furfante.

La fuga e la cattura da parte delle forze dell'ordine

A questo punto il gioco è fatto. Messo in cassaforte il bottino bisognava solamente trovare un diversivo per darsi alla fuga. Così distraendo gli anziani che abbassavano le tapparelle ha preso il fagotto e se l’è data a gambe. L’anziana donna, accortasi dell’azione del criminale, per quanto ha potuto ha allertato con le sue grida alcune persone che erano in strada. Queste hanno tentato con scarsa fortuna di “placcare” il fuggiasco. Purtroppo per lui, però, una volante era in zona ed è riuscita a catturare Rodio e recuperare la refurtiva di ben 320 mila euro in oro e gioielli.

Tutto bene quel che finisce bene ma resta il problema di subdole truffe ai danni di persone che spesso hanno come unica difesa quella di non fidarsi di nessuno.

Fonte LaStampa

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.