• Home
  • CRONACA
  • Torino, domani la giornata mondiale della gioventù

Torino, domani la giornata mondiale della gioventù

gmg, foto diocesiditorino.itEnjoy! Corre sulla scia della gioia anche l'edizione 2014 della Giornata Mondiale della Gioventù, prevista per domani sabato 12 aprile.

L'avvicinamento alla GMG diocesana 2014 è avvenuto, nelle settimane di Quaresima, attraverso brevi video catechesi sul messaggio del Papa ma l'invito più entusiasta ai giovani giunge direttamente dall'Arcivescovo Monsignor Cesare Nosiglia e dai giovani della band musicale dei The Sun. Nel suo video messaggio l'Arcivescovo spiega che “la prima beatitudine di Gesù è il tema affidato dal Papa ai giovani di tutto il mondo per la celebrazione della Giornata mondiale della gioventù, un appuntamento importante che ogni anno ci raduna in prossimità della domenica della Palme. Quest'anno - continua l'Arcivescovo - la GMG avrà una programma un po' diverso dal solito, per vivere in profondità gli appelli di Papa Francesco. Il Papa ci ricorda che "per vivere questa Beatitudine abbiamo tutti bisogno di conversione per quanto riguarda i poveri. Dobbiamo prenderci cura di loro, essere sensibili alle loro necessità spirituali e materiali. A voi giovani affido in modo particolare il compito di rimettere al centro della cultura umana la solidarietà. Dobbiamo imparare a stare con i poveri. Non riempiamoci la bocca di belle parole sui poveri! Incontriamoli, guardiamoli negli occhi, ascoltiamoli. I poveri sono per noi un’occasione concreta di incontrare Cristo stesso, di toccare la sua carne sofferente". Per questo motivo la prima parte della GMG, nel pomeriggio, si svolgerà in quelle "periferie esistenziali" in cui ci invia il Papa: potrete scegliere età le tante proposte di conoscenza o di attività in tanti luoghi di servizio della città di Torino. Verso l'ora di cena convergeremo poi tutti insieme al palazzetto dello sport, il Palaruffini per vivere una serata di festa, pregando insieme e ascoltando della buona musica, con il concerto dei The Sun, giovani anch'essi impegnati in un cammino di conversione. Cari amici - conclude Monsignor Nosiglia - potrete ora capire il senso del motto scelto per questo anno: dopo Toda Joia ancora la gioia: Enjoy! Sì, Enjoy! Che cosa significa? Significa: coinvolgiti, mettiti in discussione, "entra nella gioia (JOY!) delle beatitudini".

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.