• Home
  • CRONACA
  • Torino, nasce il primo corso radiofonico di cucina

Torino, nasce il primo corso radiofonico di cucina

cocina clnadestina,. foto ufficio stampaLa sua cucina è stata definita creatività e suggestione allo stato puro. Il suo ristorante, il Combal Zero di Rivoli, è stato inserito dal magazine statunitense Food&Wine nella classifica dei Top 10 Life changing restaurants…Chef, maestro della cucina Italiana, Davide Scabin sarà FOODJOCKEY per una notte, ospite del format radiofonico più goloso ed irriverente della rete, COCINA CLANDESTINA.

L’appuntamento per tutti i golosi ed i gourmet è il 17 Marzo, la radio su cui sintonizzarsi GRP. L’occasione è unica, perché non capita tutti i giorni di poter vedere…o meglio ascoltare uno chef due stelle Michelin mentre cucina…alla radio!

La sfida per un grande chef, abituato a stupire attraverso il gusto, la vista, l’olfatto, è interessante, perché emozionare il pubblico solo attraverso le parole e la passione non è cosa da tutti.

Accompagnato dal duo clandestino Marco Fedele e Francesco Forlani, Davide Scabin, tra scelte musicali, dischi e sorprese culinarie sarà protagonista del primo corso di cucina radiofonico.

Cocina Clandestina è il programma ideato e condotto da Marco Fedele e Francesco Forlani che va in onda ogni lunedì, dalle 21.00 alle 23.00, sulle frequenze di radio GRP.

Il menu radiofonico propone serate à la carte per ogni gusto musicale e palato fine: un menu vario dove si intrecciano e si abbinano musica, letture, poesie, ospiti in diretta e collegamenti telefonici.

A dare più sapore ai ricchi contenuti del format radiofonico, a partire da quest’anno saranno gli “showcooking live”: chef, foodblogger e ascoltatori saranno invitati a portare in trasmissione ingredienti per preparare in diretta i loro piatti cult.

Novità della stagione è il GASTRORADIODRAMMA che vede impegnati veri attori di teatro, speaker e scrittori nell’interpretazione – in diretta of course – dei radiodrammi fumettosi e divertenti sfidando Nick Paster nei vari intrighi di giallistica che man mano si presenteranno nelle cucine clandestine.

Continueranno gli assalti alle cucine di mercati rionali, collegamenti con le cucine on the road, perché lo street food è uno degli argomenti che sta più a cuore ai due clandestini.  Ma ci saranno sempre e ancora le rubriche DOC come O Ricettatore (gli ascoltatori possono proporre le loro ricette rubate); la Cucina all’Opera, che unisce musica e cucina classiche;  e il momento di Scuocere, le ricette delle suocere; Alto Condimento, in diretta da osterie e librerie con cucina da gustare, reading, musica dal vivo e per finire Dica Trentatré Giri, con i consigli del dietologo.

E poiché i due conduttori sanno essere anche due gentlemen, non poteva mancare  la “Quota Rosa” in trasmissione: un’esperta cuoca, scrittrice, foodblogger o giornalista avrà modo di dire e raccontare la propria esperienza con il cibo, la buona tavola e le sue ricette del cuore.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.