• Home
  • CRONACA
  • Sconfitta esterna per il Novara, salvezza lontana

Sconfitta esterna per il Novara, salvezza lontana

Lanciano vs Novara

Lanciano - Il Novara, forse immeritatamente, esce sconfitto dalla trasferta di Lanciano perdendo punti preziosi per la salvezza. Gara bella ed equilibrata, con molte occasioni da ambo le parti. Nel finale, sono gli abruzzesi a spuntarla e con questi tre punti agganciano l'Empoli al secondo posto in classifica nel campionato di Serie B.

A centrocampo, Aglietti deve fare a meno di Buzzegoli e Faragò squalificati, Katidis infortunato, per questo spazio a Marianini e Genevier, con Laner a completare il reparto. In attacco, tridente con il giovane Manconi, Sansovini e il rientrante Lazzari, preferito a Lepiller. Primi minuti sostanzialmente equilibrati, nessuna vera occasione da gol tra due squadre ancora in fase di studio reciproco. Al 28', la svolta che infiamma il match: Paghera imposta la ripartenza abruzzese sulla trequarti, la difesa azzurra è malmessa e Gatto s'invola velocissimo verso l'area di rigore trafiggendo Kosicki con un diagonale sul secondo palo. La reazione del Novara è rabbiosa: al 35' ci prova Crescenzi da fuori area, ma Sepe è ben piazzato. Al 44' Lambrughi crossa dalla sinistra pescando Marianini, ma il suo colpo di testa centrale è facile preda di Sepe.

Nella ripresa Aglietti manda in campo Rubino per Manconi nel tentativo di dare più peso all'attacco. La mossa si rivela azzeccata: al 7' punizione di Genevier, Sepe esce male e Rubino sorprende tutti deviando di testa in porta. Gol storico per il capitano azzurro, che con questa rete va a quota 87 con la maglia del Novara, scavalcando la leggenda Silvio Piola. Il Lanciano non si sconpone e cerca nuovamente il vantaggio, con il Novara che tiene bene concedendo pochissimi spazi. Al 37', un bel colpo di testa di Comi mette i brividi a Kosicki, mentre per il Novara ci prova Laner da fuori area con un tiro potente ma centrale. Al 73', Baroni inserisce Turchi per Gatto, sostituzione che cambierà la partita. 87': Buchel pennella dalla destra in area e Turchi, indisturbato, batte Kosicki di testa facendo esplodere il "Biondi".

Che amarezza per il Novara, che pur giocando una buona partita contro un avversario sicuramente non facile, non riesce a portare a casa i primi tre punti esterni del 2014. E' mancato quel pizzico di determinazione in più che avrebbe permesso di concretizzare le occasioni create. Sabato prossimo sfida casalinga: al "Piola" arriva il Carpi.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.