• Home
  • CRONACA
  • Settimo Torinese, il Centrodestra presenta il suo candidato a sindaco

Settimo Torinese, il Centrodestra presenta il suo candidato a sindaco

"Il coraggio di innovare". Questo il titolo di apertura della convention per la presentazione del candidato sindaco del centrodestra per Settimo Torinese, Pino Palena.

A presidiare il l'aula consiliare del comune piemontese tre assessore regionali: Gilberto Pichetto Fratin, vicepresidente della regione Piemonte e coordinatore regionale di Forza Italia; l'assessore al lavoro del Pdl Claudia Porchietto e l'assessore all'ambiente Roberto Ravello ed esponente del partito Fratelli d'Italia.

La Giunta regionale di Cota stringe i ranghi senza far apparire alcuna divisione di bandiera, dopo lo scandalo "Rimborsopoli" e l'annullamento da parte della magistratura delle elezioni del 2010, il centrodestra ci riprova tinteggiando di bianco le mura del palazzo di piazza Castello.
Proprio Ravello è balzato all'onore delle cronache per lo scandalo "Parentopoli": la moglie, Paola Ambrogio, lavora alla segreteria dell’assessore ai trasporti Casoni, lo stesso Cota in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio regionale invitava quest'ultimo a prendere direttive precise: "il comportamento di alcuni possa infangare ingiustamente tutta la Regione Piemonte".
L'assessore Porchietto nel 2009 è stata invece filmata e registrata a colloquio con due esponenti della 'Ndrangheta settentrionale, nell'ambito dell'operazione Minotauro è stata fotografata nel bar Italia, in via Veglio a Torino, di proprietà di Giuseppe Catalano, referente torinese per le 'ndrine.

"In questi quattro anni non c’è stato un giorno in cui il Centrodestra non ha pensato ai piemontesi", dichiara l'assessore Porchietto, "riteniamo di aver subito sicuramente un ingiustizia, ma nonostante questo stiamo continuando a lavorare e lo faremo fino al 25 maggio e anche dopo aver vinto le prossime elezioni. L’elettorato piemontese premierà il governo di Centrdestra che ha lavorato in modo coscienzioso, noi quest’anno lasceremo il bilancio della Regione in pareggio, abbiamo trovato molto sotto il tappeto che Mercedes Bresso ha messo sul bilancio della regione per coprire i debiti". "Il Piemonte è una regione che sta creando lavoro, non possiamo pensare di dare risposte a tutti i lavoratori, abbiamo contenuto l’emorragia di lavoro, stiamo facendo questo da quattro anni e mezzo, stiamo reggendo attraverso diversi interventi...Abbiamo dato l'opportunità di lavorare in modo diverso", la Porchietto aggiunge, "Con un miglioramento nella sanità, per minori spese e minori costi di produzione".

In successione anche l'intervento del consigliere comunale Felice Scavone, "andiamo al voto il 25 maggio, e questo momento deve essere una grande opportunità per tutti, a differenza del passato dobbiamo distinguerci per il gruppo compatto e per contrastare quello che oggi è la sinistra sul territorio".

"Dopo i quattro anni di cura della giunta di Centrodestra c'è ancora una situazione di difficoltà, ci trovavamo e ci troviamo ancora oggi", aggiunge il vicepresidente regionale Pichetto, "con un colpo di spugna hanno cancellato 700 milioni di impegni...oggi a quattro anni di distanza sto portando un accordo per questi impegni, questo è uno degli esempi del governo dal 2005 al 2010 della Sinistra, c’erano 12 miliardi tra debito finanziario e commerciale, il buco della Bresso".

Il talk show conclude con l'intervento dell'assessore all'ambiente, Ravello: "lo sviluppo della regione passa per la Tav, la Tav serve principalmente per spostare il trasporto da gomma a rotaie. Se si attacca la Tav si sta dicendo una castroneria...noi la Tav la difendiamo".

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.