• Home
  • CRONACA
  • Torino, nasce Fluentify la piattaforma linguistica

Torino, nasce Fluentify la piattaforma linguistica

staff, foto ufficio stampaIn un mondo che viaggia a velocità accelerata, nel quale internet ed i social network hanno accorciato ed in qualche caso azzerato i gradi di separazione, l’unica vera barriera è quella linguistica. Oggi per essere davvero liberi bisogna conoscere bene una lingua straniera, prima fra tutte l’inglese, e proprio per questo scopo è stata lanciata FLUENTIFY.

Nata dall’idea di quattro giovani torinesi, Giacomo Moiso, Andrea Passadori, Matteo Avalle e Claudio Bosco, fluentify è una piattaforma web con un sistema di videoconferenza integrato che permette a chiunque si registri (gratuitamente) di entrare in contatto con tutor madrelingua in maniera immediata ed intuitiva per fare conversazione ad un costo accessibile, senza vincoli di abbonamento.

Per riuscire a parlare bene una lingua straniera non basta studiarla sui libri, bisogna parlarla! Da questa convinzione, vissuta sulle proprie spalle durante l’esperienza universitaria, sono partiti nemmeno un anno fa Giacomo ed Andrea, ai quali si sono uniti Matteo e Claudio, con le loro competenze informatiche. La filosofia di fluentify è tutta racchiusa in una frase: Speaking, everything changes!

Se è vero che start up fa rima con giovani idee, nessuna definizione potrebbe calzare meglio a questo progetto che è nato nel maggio 2013 tra Torino e Londra da quattro studenti, età media 25 anni, e a pochi mesi dal lancio ha già ottenuto un grande successo, venendo riconosciuta come una delle 8 start up finaliste al TechCrunch Italy, evento di riferimento nel settore tech organizzato dall’omonimo blog.

Oltre 6.000 iscritti, 70 tutor e 700 richieste arrivate da tutto il mondo (non solo Canada e Usa, ma anche Hong Kong, Indonesia, Malesia, Sud America e Africa), 3.000 ore di conversazione già effettuate, sono questi i numeri di fluentify.

Che l’idea sia buona lo dimostra Kaplan International Collages, scuola di inglese offline con oltre 60.000 studenti all’anno in oltre 40 scuole in tutto il mondo. Fluentify e Kaplan hanno lanciato da poche settimane una piattaforma co-branded che permetterà a fluentify di iniziare a lavorare con grandi aziende multinazionali e a Kaplan di offrire ai suoi utenti business e privati un’offerta online di altissima qualità.

“Il mondo di riferimento di fluentify – dichiara Giacomo Mosio - è quello del popolo del web, e a loro in particolar modo si rivolge il nostro progetto. Abbiamo pensato a chi ama viaggiare e a chi deve trascorrere un periodo in un altro paese, a chi ha bisogno di trovare un lavoro all’estero, di superare un esame di lingua, di sostenere un colloquio in un paese straniero. Ci siamo passati noi per primi e sappiamo quanto sia importante essere preparati”.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.