• Home
  • CRONACA
  • Torino, rito di elezione per i nuovi catecumeni

Torino, rito di elezione per i nuovi catecumeni

nosigliaDomani, all’inizio della Quaresima, il cammino dei catecumeni della nostra diocesi raggiunge il “culmine” con la chiamata (o elezione) da parte dell’Arcivescovo di Torino Monignor  Cesare Nosiglia. In Cattedrale, alle ore 21.00 durante la Messa, dopo il rito dell’imposizione delle Ceneri, i catecumeni saranno chiamati uno a uno per rispondere davanti alla Chiesa se sono pronti a diventare cristiani. I padrini e gli accompagnatori dovranno testimoniare che essi hanno cominciato ad ascoltare con assiduità la Parola di Dio e a frequentare la comunità cristiana, hanno cambiato il loro stile di vita, adeguandolo al Vangelo, e pregano ogni giorno come Gesù ci ha insegnato.

Quest’anno sono 54 i catecumeni adulti che diventeranno “eletti” per i Sacramenti durante la celebrazione del Rito: 22 maschi e 32 femmine; 25 italiani e 29 stranieri; molti di questi ultimi vengono dalla Nigeria e dall’Albania, 4 dal Camerun e 2 dalla Cina, mentre tutti gli altri un po’ da ogni parte dell’Africa e del Sud America. A volte le loro storie sono sofferte e tribolate, ma in tutti prevale la gioia di poter finalmente entrare nella comunità dei discepoli di Gesù e vivere in comunione con la Chiesa intera nelle parrocchie dove sono stati accompagnati alla fede. Il cammino di conversione, guidato dallo Spirito santo e dalla testimonianza dei cristiani, si compie in questa circostanza con la decisione finale di vivere da cristiani.

Il cammino catacumenale inizia proprio con il rito delle Ceneri che apre uno dei periodi più intensi della vita cristiana

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.