Movida spirituale a Torino

MOVIDA SPIRITUALE A TORINOLa movida torinese sembra vestirsi di sacro, perché mons. Cesare Nosiglia intende avvicinarsi sempre di più ai giovani e si sa che nei week end San Salvario, il quartiere per eccellenza della movida torinese, è il posto giusto per incontrare i giovani che si prendono qualche libertà di solito limitate durante la settimana.

Si può trovare l’iniziativa anche su Facebook, se si digitano le parole Movida Spirituale sul motore di ricerca. Tutto nasce da un’idea della Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo di Torino, che si trova appunto nel cuore di San Salvario, il quartiere preso d’assalto dai giovani durante i week end. Il parroco Don Mauro Mergola ha deciso che anche la parrocchia rimarrà aperta di notte per essere più vicina ai giovani e farà installare una webcam tra le navate in modo tale che le messe e gli altri eventi, sacri e non, come i matrimoni e i concerti possano essere seguiti da tutti a distanza. Sarà proprio l'arcivescovo, mons. Cesare Nosiglia, ad inaugurare l’iniziativa.

MONS. CESARE NOSIGLIASpiega il parroco di Santi Pietro e Paolo, don Mauro Mergola, salesiano di don Bosco: «A seguito di questa conoscenza diretta della situazione presso il quartiere di San Salvario verrà costituito un tavolo di confronto tra i rappresentanti delle associazioni, gli enti e l'Arcivescovo mons. Cesare Nosiglia: si terrà in Curia lunedì 17 marzo dalle 9 alle 10,30. Giungerà agli interessati un invito a nome dell'Arcivescovo da parte della parrocchia Santi Pietro e Paolo. Tutto questo per aiutare il dialogo, il confronto; capire quali sono le vere domande ed esigenze dei giovani; cercare il bene comune superando il proprio immediato interesse. Tutti possono partecipare pregando, chiedendo il dono dello Spirito Santo per realizzare insieme ciò che il Signore chiede in questo contesto. Questo è il senso dell'apertura della chiesa Santi Pietro e Paolo al sabato sera con la Movida Spirituale: iniziare ad affrontare i problemi con la preghiera».

La prima visita notturna presso il quartiere di San Salvario è stata già svolta da mons. Cesare Nosiglia, due giorni fa, ovvero sabato 1° Marzo 2014 alle ore 23:00, osservando i luoghi della movida torinese ed il comportamento dei giovani torinesi. Così anche di sabato sera i giovani avranno uno sguardo in più che vigila su di loro.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.