• Home
  • CRONACA
  • Moncalieri, crolla una palazzina. Sei feriti di cui uno grave.

Moncalieri, crolla una palazzina. Sei feriti di cui uno grave.

Vigili del fuoco. Fonte Flickr, utente domenicomarchi.Un gravissimo incidente si è verificato questa notte in Borgo San Pietro a Moncalieri. Un’intero piano di una palazzina situata in via Sestriere 61 è letteralmente crollato a seguito di un’esplosione con ogni probabilità causata dallo scoppio di una stufa a gasIl bilancio fortunatamente non fa registrare alcuna vittima anche se tra i feriti ve n’è uno in grave condizioni trasportato d’urgenza al Cto di Torino. Le immagini sono impressionanti e rendono immediatamente l’idea di quei terribili momenti. Quasi come un terremoto, un boato, poi il crollo. Una famiglia sorpresa nel sonno, la famiglia Benvenuto che abitava al secondo piano della palazzina. Padre Giuseppe, madre Jessica e due bambine di 4 e 9 anni, Chiara e Noemi rispettivamente. Tutti salvi ed è quasi un miracolo. Il crollo, come facilmente intuibile ha coinvolto anche l’appartamento sottostante, dove è stata ferita in modo grave una persona di origine marocchina Abdul Benazir, 39 anni ricoverato in codice rosso per le ustioni riportate a seguito dell’esplosione.

La famiglia Benvenuto salvata da una trave

I genitori sono stati i primi ad essere tratti in salvo e trasportati alle Molinette. Sono riusciti a proteggere le proprie bambine rifugiandosi sotto una trave. Qualche escoriazione per i due adulti mentre le piccole sono rimaste incolumi. Si è temuto che una donna fosse dispersa sotto le macerie ma poi l’allarme è rientrato in quanto è risultata essere fuori casa al momento del crollo.

La messa in sicurezza dell'area e la solidarietà del sindaco di Moncalieri

Sono proceduti per tutta la notte i lavori delle squadre dei vigili del fuoco, accorsi sul posto, per bonificare l’area rimuovendo le macerie. In via precauzionale sono state sgomberate le abitazioni adiacenti in modo che possano essere fatte le verifiche necessarie per la sicurezza delle famiglie che ci vivono. Il sindaco della cittadina rassicura le famiglie colpite dall'accaduto esprimendo la vicinanza del comune che si tradurrà in sostegno.

Una stufa, per riscaldare una fredda notte d’inizio marzo poteva essere fatale ad una intera famiglia. Per fortuna il destino ha voluto che si salvassero tutti.

Fonte LaRepubblica

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.