• Home
  • CRONACA
  • Sicurezza per le vie del centro di Torino: i commercianti gridano aiuto alla prefettura. Nuove telecamere in arrivo

Sicurezza per le vie del centro di Torino: i commercianti gridano aiuto alla prefettura. Nuove telecamere in arrivo

Immagine tratta da Mole24.itDopo le numerose rapine ai danni delle attività commerciali del centro di Torino, si attende l’approvazione di un protocollo che permetterà di videosorvegliare soprattutto le gioiellerie che, come tutti sappiamo, nelle ultime settimane sono state prese di mira dai banditi. Le telecamere, che saranno direttamente collegate con le centrali operative dei Carabinieri e della Polizia di Stato, permetteranno alle forze dell’ordine di intervenire tempestivamente in caso di rapina. Solo così i gioiellieri potranno continuare a esercitare la loro professione in sicurezza e tranquillità.

Sul problema della sicurezza si è infatti discusso proprio ieri mattina in prefettura dove, analizzando i dati, è emerso che le rapine non sono aumentate rispetto agli anni scorsi, ma sono notevolmente mutate le modalità di svolgimento. Infatti, proprio per lo scalpore che hanno destato gli ultimi “colpi”, è profondamente cambiata la percezione sociale del problema sicurezza. Basta pensare al caso della gioielleria “Rocca” di via Lagrange, dove i malviventi hanno spaccato le vetrine rubando tutto ciò che vi era esposto per poi dileguarsi tra la folla che alle 5 del pomeriggio era molto presente, oppure alla gioielleria “Trumaz” di via XX Settembre, dove i banditi hanno fatto irruzione alle 13 rubando molti preziosi e malmenando il proprietario per poi legarlo e fuggire con il suo stesso motociclo.

Queste le parole della presidente di Ascom, Maria Luisa Coppa, che ha preso parte al tavolo per la sicurezza: La presidente di Ascom, Maria Luisa Coppa, ©La Stampa"Abbiamo ricevuto rassicurazioni  sul fatto che si tratti comunque di episodi sporadici e non organizzati. Dal canto nostro, visto il susseguirsi di colpi avvenuti nel centro di Torino ai danni di gioiellerie eravamo un po' preoccupati: volevamo innanzitutto avere il quadro della situazione. Le forze dell'ordine hanno accolto la richiesta dei nostri gioiellieri di collegare le telecamere di videosorveglianza dei negozi con la questura e i carabinieri". 

In effetti i commercianti appaiono abbastanza preoccupati soprattutto dalla spudoratezza delle ultime rapine e, anche se si tratta di casi sporadici, chiedono a gran voce l’intervento delle forze dell’ordine. La sicurezza al primo posto dunque, non solo per gli esercenti, ma anche e soprattutto per turisti e passanti. In effetti, dall’inizio del nuovo anno, sono stati intensificati i controlli nel centro di Torino da parte di Carabinieri e Polizia, che hanno portato all’arresto di 58 rapinatori in meno di 2 mesi.
l’installazione di nuove telecamere avrà dunque lo scopo di garantire la sicurezza di chi vive, lavora e si reca nel centro di Torino, assicurando il tempestivo intervento degli agenti in caso di necessità e la registrazione delle immagini utili a identificare i malviventi.

Queste le conclusioni della presidente di Ascom: “Si è trattato di un incontro breve, ma senza dubbio costruttivo. I punti trattati sono stati molto tecnici. Nei prossimi giorni ci ritroveremo ancora per redigere e siglare il protocollo. Al momento siamo comunque soddisfatti per la risposta che ci è stata data".

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.