• Home
  • CRONACA
  • Gariglio è il nuovo segretario del Pd Piemonte

Gariglio è il nuovo segretario del Pd Piemonte

davide gariglio al seggio pd durante le primarie - lastampa.it

Davide Gariglio è il nuovo segretario regionale del PD, alle primarie di ieri è stato il candidato più votato con 215 delegati su 400 dell'assemblea piemontese. Una vittoria netta su Torino con 3085 preferenze per il renziano, che stacca di venti punti Gianna Pentenero (1543) e Davide Viotti (526).
"Un successo netto che affida il Pd piemontese a una guida solida e sicura in grado di affrontare bene la sfida elettorale per la riconquista della Regione", ha dichiarato Piero Fassino, ma il calo di partecipazione rispetto alle primarie nazionali di dicembre è netto. La crisi del Governo Letta ha influito sulla tornata elettorale piddina, "un chiaro segnale di dissenso del popolo democratico" secondo Fassina, "il PD deve riflettere molto seriamente su quanto sta avvenendo e correggere la rotta prima di ricevere altre amare soprese, ha consluso Stefano Fassina in una nota.

"Ora la prima sfida è quella di far sì che il Piemonte sia rappresentato nel nuovo governo", commenta Gariglio, "poi ci butteremo nelle regionali. Chiamparino è il nostro candidato in pectore, ci vedremo presto".
A 100 giorni dalle elezioni, il segretario regionale non conferma la candidatura certa di Chiamparino alle Regionali, in un'intervista al giornale La Repubblica ha dichiarato: "vedremo le condizioni. Decideremo con Chiamparino e con la coalizione".

Il calo di votanti è stato registrato in diverse regioni, in Lombardia circa 13mila elettori hanno preferito Alessandro Alfieri, di sponda renziana ma molto ben visto anche dai bersaniani; flop in Liguria, dove non si è eletto il segretario, saranno quindi i 250 partecipanti dell'assemblea a eleggere il segretario Pd tra il cuperliano Giovanni Lunardon e il renziano Alessio Cavarra; stessa cosa anche in Alto Adige, Liliana Di Fede ha raggiunto il 51% dei voti ma non il 50% dei delegati dell'assemblea, non essendo stato raggiunto il quorum, sarà l'assemblea a eleggere il rappresentante unico tra Di Fede e Mauro Randi.
In Toscana vince Dario Parrini, eletto dall'assemblea; nelle Marche trionfa il 42enne Francesco Comi con l'80% delle preferenze; nel Lazio Fabio Melilli e in Sicilia Fabio Raciti con il 61,2%. In Campania, a scrutinii conclusi, ha vinto la renziana Assunta Tartaglione, il voto si è però concluso tra polemiche, dopo aver occupato platealmente la sede provinciale del PD di Salerno, ill candidato lettiano Guglielmo Vaccaro, ha denunciato di brogli e gravi irregolarità nello scrutinio finale.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.