• Home
  • CRONACA
  • Torino, iniziati i lavori per l'ostensione della Sindone 2015

Torino, iniziati i lavori per l'ostensione della Sindone 2015

sindone, foto chiesacattolica.itL'organizzazione dell'ostensione della Sindone 2015 ha compiuto il primo passo formale con la costituzione  del Comitato organizzatore, articolato in due organismi, l'assemblea e il consiglio.

Si è confermato per l'ostensione 2015 il periodo che va dalle settimane successive alla Pasqua fino al mese di giugno. Ma, invece di indicare subito scadenze precise, l’assemblea ha preferito prendere ancora un po' di tempo per valutare attentamente tutte le possibilità di coinvolgere porzioni le più ampie possibile del mondo giovanile. Una decisione definitiva verrà presa prossimamente, dopo una valutazione attenta delle condizioni per un eventuale prolungamento oltre il periodo tradizionale di 43-45 giorni.

Con la firma dell'Atto costitutivo il Comitato organizzatore entra nel pieno della sua operatività. Avrà sede nel Palazzo del Seminario, in via XX Settembre 83, vicino alla Cattedrale.

Nel corso della riunione dell'assemblea Monsignor Cesare Nosiglia ha riferito dell'udienza con Papa Francesco, il quale ha confermato la volontà di venire pellegrino a Torino nel periodo dell'ostensione della Sindone e nell'ambito del Giubileo salesiano. Si è inoltre ribadito l'orientamento generale, già indicato dal Custode, di favorire al massimo la partecipazione dei giovani e di dedicare un'attenzione
particolare al mondo degli ammalati.

È stata confermata da parte di tutti la volontà di contenere al massimo i costi dell'organizzazione, valorizzando invece tutte le possibile risorse degli Enti locali, del territorio, del volontariato, ecclesiale e civile. Un primo orientamento di bilancio, ancora non formalizzato, prevede una riduzione di circa il 23% sui costi dell'ostensione 2010. Le diminuzioni di spesa si potranno realizzare valorizzando al massimo il ruolo dei fornitori di servizi e introducendo, ovunque possibile, le tecnologie digitali.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.