• Home
  • CRONACA
  • "Vivo al Venti": Appartamenti di pregio e low-cost a famiglie, giovani coppie e studenti universitari

"Vivo al Venti": Appartamenti di pregio e low-cost a famiglie, giovani coppie e studenti universitari

Si è tenuta oggi all’Urban Center Metropolitano di Piazza Palazzo di Città a Torino la conferenza stampa di presentazione del progetto “Vivo al Venti”. Si tratta di un progetto innovativo del Fondo Abitare Sostenibile Piemonte (Fasp), un fondo immobiliare nel quale confluiscono risorse promosse dalla Cassa Depositi e Prestiti e da diverse fondazioni bancarie, che ha lo scopo di coniugare la qualità dell’edilizia esistente, realizzando spazi accoglienti e di alto livello tecnico-costruttivo in un edificio storico progettato dal grande architetto siciliano Filippo Juvarra, promuovendo forme innovative di abitare. Ciò che infatti si cercherà di realizzare nel complesso edilizio di via Milano 20, sarà lo scambio e la partecipazione attiva degli abitanti, sulla condivisione di spazi e attività e sull’interazione con il territorio.

Ma il progetto punta ancora più in alto. Ubicato infatti in un’area di cerniera tra il centro cittadino, Porta Palazzo e il Quadrilatero romano, l’edificio accoglierà diverse funzioni, contribuendo in maniera molteplice allo sviluppo del territorio. Infatti, proprio l’area su cui insisterà il complesso residenziale, è attualmente interessata da un piano di riqualificazione che, coinvolta in una serie di progetti internazionali, darà un volto nuovo al cuore pulsante di Torino.

L’edificio, che sarà articolato in 46 unità abitative, spazi comuni in cui i residenti potranno condividere il tempo libero e organizzare attività condivise e, al piano terra, in locali destinati ad attività produttive o commerciali e a progetti di promozione del territorio, sarà destinato a quella fascia di popolazione che, pur avendo un reddito, ha difficoltà a reperire una casa sul mercato, tra cui famiglie, giovani coppie, studenti universitari. Dei 46 appartamenti in allestimento, il 30% è destinato alla vendita, mentre il resto sarà messo in locazione. Sarà quindi possibile, per esempio, affittare un minilocale di circa 80 mq a 400 euro mensili oppure un quadrilocale da 100 mq a 500 euro mensili.

Per la realizzazione del progetto “Vivo al Venti” il Fasp, che avrà una durata di 25 anni e viene gestito da Polaris Real Estate Sgr, ha attualmente investito 13 milioni di euro. Queste le parole di Fabio Carlozzo, amministratore delegato di Polaris Real Estate Sgr: “È un progetto innovativo in quanto consente di raggiungere due obiettivi apparentemente in antitesi tra loro. Da un lato infatti si ristruttura, restaura e valorizza un edificio di pregio, contribuendo a riqualificare una parte importante della città senza consumare territorio e senza utilizzare contributi pubblici; dall'altro lato si riesce a dedicare il 70% degli appartamenti all'affitto da destinare a giovani coppie, single, professionisti”.

Anche la Compagnia di San Paolo, come Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Sviluppo e Crescita – CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli, Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, ha investito nel Fondo Abitare Sostenibile Piemonte con l’obiettivo di realizzare un numero significativo di alloggi sul territorio del Piemonte, in risposta ai bisogni abitativi locali. Queste le parole del segretario generale, Piero Gastaldi: "La Compagnia di San Paolo interviene nell'housing sociale con strumenti a fondo perduto, ma anche con investimenti come questo. L'impegno complessivo è di 50 milioni di euro, metà nel fondo e metà con le erogazioni. Privilegiamo il patrimonio esistente, non nuovo consumo del suolo e mettiamo attenzione alla qualità dell'intervento architettonico".

Infine, nella conferenza stampa tenutasi stamani è intervenuta anche il vicesindaco di Torino, Elide Tisi: "La scelta compiuta con “Vivo al Venti” risponde pienamente all'esigenza di aumentare l'offerta di soluzioni abitative a canone sostenibile in un momento in cui, anche a causa della crisi economica che fa sentire i suoi effetti sui redditi di tante giovani famiglie torinesi, la domanda di case risulta in crescita continua".

Come ottenere un alloggio

Per ottenere in locazione o in vendita un alloggio appartenente al complesso di via Milano 20, è necessario collegarsi al sito internet www.vivoalventi.it e compilare il form on-line con la propria candidatura. Nel form sarà necessario inserire il proprio nominativo, un indirizzo e-mail, la tipologia di alloggio preferita e un messaggio che motivi la candidatura. Sul sito sono inoltre disponibili le immagini e le planimetrie delle unità abitative.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.