• Home

Il primo (o secondo) Neko Cafè di Torino apre in via Napione

Neko Cat Cafè Avevamo già parlato di Neko Cafè qualche mese fa, imparando la traduzione giapponese di questo termine, "il caffè dei gatti" e esaltando Torino come prima città italiana a ospitare questo tipo di locali. Ora dedicheremo qualche riga ad un altro Neko Cafè, che sta riscuotendo tantissimo successo ed è situato nella bellissima zona di Torino di Vanchiglia, un quartiere ricco di vita, di bellissimi negozietti e botteghe ed ora anche di un Neko Cafè.

Il Neko Cat Cafè di Via Napione 33

Il Neko Cat Cafè di via Napione 33 sarà gestito dall'associazione animalista Onlus Neko FFFF e rende concreto, finalmente, il sogno di moltissime persone amanti degli animali e dei gatti. Che abbiamo a che fare con persone che hanno a cuore gli animali è palese. Basta semplicemente fare un giro sulla pagina di facebook del Neko Cat Cafè per incorrere in una lunga serie di iniziative volte a favore dei compagni a quattro zampe. Dalle adozioni alle donazioni per portare un po' di felicità agli amici felini. E ammettiamolo, venire a contatto con la serietà e la passione di queste persone cancella, con un sospiro di sollievo, i dubbi iniziali sulla reale bontà di queste iniziative.

L'apertura arriverà il prossimo marzo

Il Neko Cat Cafè di via Napione 33 a Torino comincerà  la sua attività il prossimo marzo. All'interno del locale i gatti avranno a disposizione tutta una serie di comfort tali da suscitare invidia ai mici di tutta la città: tiragraffi, percorsi creati appositamente per loro, giochi e luoghi dove poter schiacciare un pisolino in tutta tranquillità. La colonia felina sarà composta da sette bei micioni, tutti sterilizzati e rigorosamente adottati da gattili. Il caffè dei gatti non sarà accogliente solo per gli animali, al suo interno, una calda atmosfera abbraccerà chiunque voglia passare un momento di relax, tra carezze e fusa. Nel Neko Cat Cafè potrete bere un caffè o un tè, mangiare una fetta di torta, collegarvi a internet (l'area disporrà di wi-fi libero e gratuito) e leggere un libro. Un'altra ottima idea dei gestori è infatti quella di creare una piattaforma di "book sharing". Tutti i clienti potranno così condividere i propri libri e usufruire di quelli degli altri. Infine, ciliegina sulla torta, che non poteva mancare in un locale così innovativo e attento ai bisogni sociali, si presterà un occhio di riguardo alla scelta dei prodotti venduti e utilizzati, prediigendo quelli biologici e a km zero.

 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.