• Home

Torino, tirocini retribuiti per i giovani

Tirocini retribuiti TorinoIn questo periodo di crisi economica si pensa sempre alla categoria dei giovani. In Italia infatti la situazione relativa all'occupazione dei giovani, o meglio della disoccupazione, sta raggiungendo limiti preoccupanti. Per ovviare a questo profondo disagio il Comune di Torino ha pensato di offrire ai giovani la possibilità di partecipare a tirocini formativi retribuiti.

Torino, tirocini retribuiti per i giovani dai 18 ai 28 anni

Il programma relativo ai tirocini retribuiti a Torino prende il nome di "Botteghe di mestiere" e si prefigge come scopo quello di reinserire o inserire per la prima volta nel campo del lavoro i giovani disoccupati o inoccupati di età compresa tra i 18 anni e i 28 anni.

Il tirocinio retribuito in azienda

Questa iniziativa è realizzata e promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e messo in atto da Italia Lavoro e ha come scopo quello di permettere ai giovani di svolgere un tirocinio formativo retribuito di sei mesi di durata, nel quale imparare un nuovo lavoro, accrescere le proprie esperienze professionali, lavorando  contatto con professionisti ed esperti e con l'ausilio di un tutor dedicato.

I settori che hanno aderito a Botteghe di Mestiere

I settori che hanno aderito al progetto relativo ai tirocini retribuiti a Torino sono innumerevoli e svariati: Arte Bianca, Arte Bianca e Dolci, Arte Orafa, Artigianato Artistico, Benessere, Enogastronomia, Lattiero- Caseario, Nautica, Produzioni Alimentari, Rubinetterie, Strumenti Musicali, Lavorazione dei Metalli, Ristorazione, Costruzioni e Impiantistica e Lavorazione dei Metalli, Costruzioni e Impiantistica, Tessile-Abbigliamento-Calzaturiero (Tac), Lavorazione del Legno, Riparazioni Meccaniche, Lavorazione Carne e Pesce.

I requisiti per partecipare ai tirocini retribuiti a Torino

In totale parteciparanno al progetto ben 3300 ragazzi, suddivisi in cicli da 10 ragazzi alla volta. I requisiti per potere essere scelti per partecipare al progetto sono: essere cittadino italiano o di uno stato appartenente all'Unione Europea, oppure essere cittadino extracomunitario dotato di regolare permesso di soggiorno; avere un'età compresa tra i 18 anni e i 28 anni (compiuti); avere frequentato la scuola nell'età dell'obbligo e trovarsi nello stato di disoccupazione o inoccupazione (aver rilasciato la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro presso il Centro per l’Impiego competente). La retribuzione prevista è di 500 euro mensili per 6 mesi.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.