• Home
  • CRONACA
  • Alessandria, incinta di due gemelli rifiutata dagli ospedali. Muore la bambina

Alessandria, incinta di due gemelli rifiutata dagli ospedali. Muore la bambina

neonatologia, foto lorenzo2070.overblog.itUn parto gemellare conclusasi con l’arrivo prematuro di uno solo dei gemelli. Il piccolo Christian è riuscito a venire al mondo in maniera traumatica anche se adesso sta bene mentre, per la sorellina Aurora, non c’è stato nulla da fare.

La vicenda è successa nell’alessandrino dove una giovane madre, incinta appunto di due gemelli si è recata in ospedale, al Dea del San Biagio di Domodossola per un malore, al nosocomio si sono subito accorti che si trovavano di fronte ad un parto prematuro e così hanno pensato ad un trasferimento.  I medici dell’ospedale di Domodossola chiedono così aiuto ai colleghi  dell’ospedale maggiore di Novara ma, quest’ultimi, rifiutano la donna perché, si apprende, il reparto di neonatologia è al completo. I medici fanno altri tentativi e l’unico ospedale disponibile a ricoverare la donna è il nosocomio di Alessandria.

Sarebbe stato indispensabile, per la salvaguardia di madre e figli, un trasferimento in elicottero ma, essendo notte, questo non è accaduto   e la donna è stata trasferita in ambulanza. Sarebbe dovuta essere al sicuro su quel mezzo ma, il mezzo che l’ha trasportata in ospedale non aveva a bordo i mezzi necessari per il soccorso materno e neonatale e così Aurora non è sopravvissuta.

Il problema della sanità in Italia non è certo nuovo ma, una madre incinta, di due gemelli, con un travaglio prematuro, non può peregrinare in lungo e in largo per la provincia perché mancano i mezzi necessari. Può un ospedale rifiutarsi di accoglierla? Può l’elicottero che forse avrebbe salvato la vita della bambina non alzarsi in volo per oggettive difficoltà dovute alla tarda sera?

Non lo sappiamo e probabilmente non lo sapremo, possiamo solo sperare che dopo questa storia non ci siamo altre Aurora.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.