• Home
  • CRONACA
  • Torino, picchia i vigili urbani, fermato un venditore abusivo

Torino, picchia i vigili urbani, fermato un venditore abusivo

Picchia i vigili urbaniCrisi, crisi, crisi, te la fanno entrare nella testa e, per alcuni è la norma quotidiana. Poi arriva il periodo natalizio, quel barlume di speranza per un ambulante di poter finalmente portare a casa qualche soldino. E' questa forse la motivazione (non deve comunque essere una giustificazione per atti di violenza o di infrazione delle leggi) che ha spinto ieri un venditore abusivo all'esasperazione. L'abusivo non ci sta, non vuole abbandondare una via Garibaldi gremita di gente a Torino, picchia i vigili urbani che volevano allontanarlo.

Picchia i vigili urbani in via Garibaldi, la vicenda

E' successo ieri pomeriggio, la vigilia di Natale, in una delle vie più centrali di Torino. La ressa indescrivibile di persone prese dai regali dell'ultimo momento, quelli più fatti per dovere che per piacere, le speranze dei venditori di guadagnare ancora qualcosina, sfruttando a pieno i giorni di picco massimo delle vendite, una leggera pioggerellina che sembra non voler concedere spazio agli attesi da molti fiocchi di Natale. Questa la cornice di un atto di violenza che definirei estremo. Quando una persona picchia i vigili urbani o qualsiasi altro corpo delle forze dell'ordine non è mai una scelta ragionata, è semplicemente un atto di disperazione. Il colpevole, un ragazzo extracomunitario che non voleva abbandonare i suoi mini business illeciti. 

Le medicazioni all'ospedale e l'arresto

I quattro vigili urbani sono stati medicati presso l'ospedale Giovanni Bosco di Torino. Riportavano lievi ferite e contusioni. L'aggressore, dopo avere ricevuto le dovute cure presso la stessa struttura medica, è stato arrestato con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Due mesi fa un caso analogo

Risale solo al 10 ottobre un caso simile. Un giovane nordafricano di 26 anni, era stato arrestato dopo avere provato a scippare un addetto GTT. La vittima, accortasi del tentativo di furto, aveva cominciato una discussione verbale con il ragazzo, che aveva subito dopo cercato la fuga. Nel tentativo di fermare il fuggitivo, un vigile urbano in borghese e l'addetto GTT, erano stati anche colpiti in faccia da diversi pugni. Alla fine però il ragazzo è stato arrestato da una volante della polizia municipale. Scenario della vicenda una delle zone con più alta criminalità della città: Barriera di Milano.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.