• Home
  • CRONACA
  • Nextdoorhelp, torinese la app per donare il cibo a chi ne ha bisogno, la presentazione stasera in San Salvario

Nextdoorhelp, torinese la app per donare il cibo a chi ne ha bisogno, la presentazione stasera in San Salvario

nextdoorhelp app torino cibo scambio foto by dispensasimplymed.itextdoorhelp app torino cibo scambio foto by dispensasimplymed.itNextdoorhelp è un' applicazione lanciata da quattro ingegneri torinesi, che hanno fatto di esperienza virtù (ed è proprio il caso di dirlo). Un sistema per scambiare il cibo non consumato e aiutare chi ne ha bisogno, il social diventa scambio e conoscenza, la presentazione stasera presso Opportunanda in San Salvario. 

Un'occasione di scambio e socialità, ma anche di supporto, da un'app. Ecco cosa propone Nextdoorhelp la nupva applicazione sviluppata da quattro ingegneri torinesi e che sarà presentata in serata in San Salvario. Fabio, Daniele, Paolo ed Emiliano erano studenti fuori sede e come tutti prima delle vacanze non sapevano cosa fare delle scorte di cibo rimaste. Le corse per distribuire ciò che era rimasto sono servite da ispirazione per creare questo servizio, che tutti possono utilizzare iscrivendosi alla piattaforma.

Il funzionamento è semplice: ci si iscrive, chi ha bisogno seleziona le cibarie che mancano, chi le possiede e non sa cosa farne risponde e si interagisce in privato per accordarsi sullo scambio. Il raggio di ricerca va dai 500 metri ai 4 chilometri, per la logica trova il più vicino a te, ed ecco che la difficoltà nel reperire i prodotti, la crisi economica che porta tante persone a rinunciare a parte della spesa diventano problemi meno pressanti. 

Il sistema di food sharing esiste solo in un altro paese europeo, come racconta uno dei ragazzi a La Repubblica: "Solo in Germania esiste da qualche mese un servizio simile al nostro, perché il food sharing è spesso trascurato. Speriamo invece che prenda per contrastare lo spreco domestico". Non solo di stampo sociale il progetto, ma anche ambientale, piaciuto tanto anche a Carlo Petrini di Slow Food sarà presentato in un luogo simbolo proprio questa sera. 

Opportunanda è un'associazione che dal 1994 lavora al servizio di chi è senza fissa dimora, gli invisibili come li descrivono loro, ma la loro non è assistenza è impegno civile, per la tutela e i diritti. In via Sant'Anselmo 28, sede diurna dell'associazione, alle 21.00 stasera sarà presentata la app Nextdoorhelp, un modo in più per comunicare il messaggio che traspare da questa idea, la voglia di condividere ed aiutarsi, soprattutto in periodi come questo, rispettando il nostro bel pianeta. 

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.