• Home
  • CRONACA
  • Una torinese al Festival di Sanremo: Emma Fuggetta, in arte Bianca

Una torinese al Festival di Sanremo: Emma Fuggetta, in arte Bianca

Bianca, ©La StampaClasse ’93 e grande potenza vocale. Sono queste le caratteristiche della cantante torinese selezionata per partecipare a Sanremo giovani per l’edizione 2014. Si chiama Emma Fuggetta, ma ha scelto come nome d’arte “Bianca” per esordire a febbraio, a soli 20 anni, sul palcoscenico del teatro più famoso d’Italia: l’Ariston. Queste le sue parole quando ha appreso la notizia: «Non ci credevo, è stata una gioia troppo grande, una sorpresa che ti toglie il fiato: adoro cantare, lo faccio fin dalla più tenera età, e il mio sogno è diventare una professionista, anche se non mi aspettavo di arrivare al Festival già ora». 

Aveva 14 anni Emma quando ha iniziato a manifestare la sua passione per il canto. Di li ha iniziato a studiare jazz alla scuola “Provoice” di Torino gestita e curata da Elisabetta Prodon, per poi continuare alla “Suononuovo”. Ma la fortuna di Bianca, come lei stessa afferma, è stata quella di incontrare il cantante, musicista, autore, compositore e produttore discografico Alex Gaydou, che l’ha subito notata proponendole diverse collaborazioni e partecipazioni a concerti. Intanto Bianca inizia a partecipare a diverse manifestazioni canore in Piemonte conquistando sempre le prime posizioni del podio.

La svolta è però giunta nella primavera del 2013, quando Alma ha prodotto il suo primo album. Di li la volontà di partecipare alla selezione di “Area Sanremo”, quel concorso tanto ambita dai giovani cantanti che manda i due vincitori alla gara delle “Nuove proposte”. Questo il suo racconto: «Mi sono presentata sul palco con le sneaker rosse e un vestitino, per fortuna hanno ascoltato la mia voce dimenticando il look e alla fine ho vinto scelta: è stato un regalo di Natale al di là di ogni immaginazione». Poi, come ogni buon cantante, difende a spada tratta il genere musicale da lei tanto amato: il pop-soul. E quindi svela i suoi interpreti preferiti che sono Antony & the Johnsons.

Intanto iniziano ad arrivare le prime preoccupazioni per quell’esibizione sul famosissimo palco di Sanremo davanti alla vasta platea dell’Ariston. Ma Bianca è sicura di se e delle sue capacità e dichiara: «Cercherò di mettermi elegante. Non sono scaramantica, diciamo che mi porto dietro la mia voce e conto su quella». Una cosa è però certa: dopo Sanremo niente sarà più come prima.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.