Champions League: Juve, cose turche

juve-gala

Istanbul - La Juventus saluta anzitempo la Champions League, sconfitta in quel di Istanbul dalla compagine turca allenata da Roberto Mancini. Un'uscita di scena inattesa, una partita anomala. Ieri sera, quando l'arbitro portoghese Proença ha sospeso la partita per neve, sembrava di essere al Sestiere invece che in Turchia. La sospensione della gara, ancorchè necessaria, non ha di certo giovato agli uomini di Conte. Oggi pomeriggio la partita è stata ripresa dal 32' minuto del primo tempo e la Juventus ha forse cercato di mantenere lo 0-0 più che tentare di portarsi in vantaggio e mettere in cassaforte la qualificazione, avendo a disposizione due risultati utili su tre. Di certo c'è che i bianconeri non hanno demeritato e che anche oggi la praticabilità del terreno di gioco era veramente al limite. La doccia fredda, anzi gelata, è arrivata all'85', quando Snejider, vecchia conoscenza del calcio italiano, ha trovato il giusto diagonale che ha bucato Buffon, facendo esplodere la caldissima, e gremita, Turk Arena. A nulla è valso il forcing disperato dei bianconeri negli ultimi minuti, con Conte che ha provato a inserire un uomo Champions come Quagliarella oltre che a sostituire Bonucci con Giovinco e ritrovarsi con quattro attaccanti. Trasferta turca indimenticabile per la Juve, una sconfitta, con eliminazione, che brucia nel gelo nevoso di Istanbul.

Per la Juve d'Europa ora, con buona pace dei suoi tifosi, resta solo l'Europa League, un trofeo meno prestigioso ma che potrebbe avere un significato in più, visto che la finale di questa stagione si disputerà in maggio proprio allo Juventus Stadium di Torino. Si attendono ora i sorteggi dei sedicesimi di finale lunedì 16 dicembre a Nyon, dovei bianconeri non saranno testa di serie, condizione che potrebbe abbinarli a squadre ostiche come Tottenham o Valencia. Da segnalare poi, che già dagli ottavi potrebbero esserci derby italiani con Lazio o Fiorentina.

Con il sogno Champions sfumato, sabato prossimo ritorna il campionato di serie A, quando i bianconeri affronteranno in casa alle 20.45 il Sassuolo di Eusebio Di Francesco. Ci sarà ancora più rabbia in campo, con gli uomini di Conte più che mai pronti a confermare la leadership in Italia, per ricominciare a sognare l'Europa che conta.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.