• Home
  • CRONACA
  • Torino, in attesa della rapina si nascondono nel controsoffitto che cede. Catturati.

Torino, in attesa della rapina si nascondono nel controsoffitto che cede. Catturati.

Mucchio di banconote. Fonte Flickr, utente epSos.de.Una storia curiosa, potremmo dire quasi divertente e frutto della penna di un regista di film polizieschi è realtà ed è accaduta questa mattina a Torino in zona San SalvarioChissà per quanto tempo i due protagonisti avevano immaginato questa giornata ed organizzato tutto nei minimi dettagli o quasi. Sanno bene che sono proprio i dettagli a fare la differenza nel bene e nel male. Purtroppo per loro in questo specifico caso l’aspetto tralasciato ha fatto si che il loro tentativo di rapina finisse in modo maldestro.

L'accaduto

Entrati all’interno della banca attraverso il condotto dell’aria condizionata i due uomini di origine catanese attendevano il momento propizio per entrare in azione. Probabilmente erano li da diverse ore, come testimonia la bottiglia d’acqua piena di urina che verrà trovata poi in seguito. Dopo la chiusura delle saracinesche i due individui avrebbero tentato di portare a casa qualche soldo. Invece, il soffitto in cartongesso su cui erano sospesi non ha retto al peso e ha costretto i rapinatori ad un cambio di programma. Con le minacce hanno provato ugualmente a farsi dare i soldi dai dipendenti ma la circostanza che si era venuta a creare non lascia certo spazio ad un tentativo di quel tipo soprattutto considerando che le casse erano ormai già state chiuse. Accortisi che non avrebbero ottenuto nulla non restava loro che fuggire dalla filiale Bnl a gambe levate. Si sono così fatti aprire dalla direttrice la porta di emergenza al di là della quale ad attenderli vi erano i carabinieri, già arrivati sul posto. Per i due siciliani di 37 e 51 anni non c’è stato scampo. Oltre alla pessima figura, considerando i loro precedenti per rapina, si ricorderanno per molto tempo di questa giornata.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.