• Home
  • CRONACA
  • Scontri a Palazzo Nuovo, la polizia carica nell'atrio durante una rissa tra studenti

Scontri a Palazzo Nuovo, la polizia carica nell'atrio durante una rissa tra studenti

palazzo nuovo scontri fuan antifascisti università foto by targatocn.itScontri quasi chiamati quelli di oggi a Palazzo Nuovo, tra studenti antagonisti e Fuan, una situazione per niente nuova per la storia politica dell'Ateneo, il rettore Ajani prende le distanze e condanna gli incidenti. 

La storia politica degli atenei torinesi non è nuova alle manifestazioni e agli scontri, certo se ne farebbe volentieri a meno, ma si sa la differenza ideologica tra Fuan e antifascisti porta a questi scontri territoriali che hanno a che fare davvero poco con la vita di Ateneo. Su questa linea anche il Rettore Ajani, che condanna gli incidenti e diffonde una nota: "L’Università di Torino condanna categoricamente gli incidenti avvenuti questa mattina a Palazzo Nuovo.Sarà esclusivo compito della magistratura valutare eventuali fatti addebitati ai singoli. L’Ateneo ribadisce che il principio per cui il confronto di opinioni non può svolgersi che con metodo democratico è generale e irrinunciabile.Tale principio è irrinunciabile a maggior ragione all’interno dell’Università, per quanto in essa lo scontro ideologico possa essere particolarmente vivace. Episodi come quelli odierni non appartengono in alcun modo alla fisiologia della vita universitaria".

Una presa di posizione doverosa, anche perchè le lotte che gli studenti del collettivo portano avanti sono in particolar modo indirizzate verso gli studenti e i loro diritti, sulle mancanze, su quello che andrebbe migliorato. Il quanto convenga cedere a delle provocazioni (che poi si tratti di provocazioni adottate per fare proseliti, beh l'Università è degli studenti, non di una sola parte di loro) probabilmente pianificate per seminare disordine è tutto da chiarire. 

Dopo che la Digos ha tentato di dividere una rissa scoppiata nell'atrio di Palazzo Nuovo è intervenuto il reparto mobile con le tenute antisommossa causando qualche ferito, secondo i manifestanti. Le cariche sono state riprese da alcuni video amatoriali che stanno facendo il giro del web, dei due ragazzi fermati si sa che Cecilia, la ragazza è ancora in stato di fermo, mentre Carlos (uno studente in Erasmus) è già stato rilasciato. 

Gli studenti dopo gli scontri si sono recati in rettorato per chiedere spiegazioni riguardo all'intervento delle forze dell'ordine all'interno della struttura, Ajani ha confermato a Repubblica che l'ordine non è arrivato dalla sua persona e dopo aver telefonato in questura per spiegazioni, di aver appreso le motivazioni di tale gesto: "Mi hanno spiegato che c’era stato uno scontro violento tra le due componenti e che, visto che si stava commettendo un reato, sono stati costretti a intervenire per porvi termine".

Ad ogni modo va considerato anche il restante stuolo di studenti che si trovava nel Palazzo per studiare e seguire i corsi, studenti che hanno subito non pochi disagi grazie a questo episodio spiacevole. 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.