Piemonte da gustare, 38 stelle Michelin. 9 a Torino

Il Piemonte è una regione all’avanguardia, questo lo si sa ormai da diversi decenni. Sono molteplici le peculiarità che fanno di questa regione un’eccellenza: dall’arte alla cultura, dal turismo all’enogastronomia. È di oggi infatti la notizia dell’assegnazione di 38 stelle per i ristoranti piemontesi e da parte della famigerata “Guida Michelin”. La provincia di Cuneo, con le sue 14 stelle, si conferma al quarto posto nella classifica delle provincie italiane a pari merito con Milano. In Piemonte dopo Cuneo vi sono le provincie di Alessandria  e Verbano-Cusio-Ossola. Per quanto riguarda invece la situazione italiana, prima di Cuneo e Milano, i primi 3 posti del podio sono occupati dalle provincie di Bolzano, con 20 stelle, Roma, con 18, e Napoli, con 17. La Guida Michelin viene infatti aggiornata ogni anno e per il 2013 il Piemonte continua a mantenere il secondo posto nella classifica delle regioni italiane per numero di stelle assegnate. Al primo posto troviamo la Regione Lombardia con ben 57 locali stellati, mentre il terzo posto del podio, dopo il Piemonte, è occupato dalla Campania con 33 ristoranti d’alto livello.

Le 38 stelle del Piemonte sono così suddivise tra i ristoranti premiati: 1 locale a tre stelle, 5 a due stelle e 32 a una stella. All’interno della Guida Michelin è possibile scorgere ben 2700 ristoranti, dislocati sull’intera penisola italiana, accuratamente selezionati dagli Ispettori Michelin. Queste le parole di Sergio Lovrinovich, caporedattore Michelin Italia: «Il lavoro di ricerca degli ispettori ha fatto emergere un trend in crescita di ristoratori che, pur in un momento economico non favorevole, non rinunciano alla qualità, ma anzi la rendono più accessibile». Nella provincia di Torino i locali stellati sono ben 9, di cui 8 con una stella e 1 con due stelle, che sono rispettivamente: Gardenia a Caluso, La Credenza a San Maurizio Canavese, La Barrique a Torino, Eataly Lingotto a Torino, Magarabin a Torino, Vintage 1997 a Torino, Vo a Torino, Dolce Stil Novo alla Reggia a Venaria Reale (1 stella) e Combal.zero a Rivoli (2 stelle). Chissà se a deliziare i palati degli ispettori Michelin ha contribuito la pregiata carne bovina piemontese che si contraddistingue per le sue proprietà nutritive e per l'eccezionale gusto che a rende unica a livello internazionale. Ma quale è i significato delle stelle? Secondo la Guida Michelin le stelle vanno così assegnate e interpretate:

  • 1 stella cucina ottima;
  • 2 stelle merita la deviazione;
  • 3 stelle merita il viaggio.
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.