• Home
  • CRONACA
  • Rogo a Grugliasco: salvi 4 pastori tedeschi reclusi in gabbie

Rogo a Grugliasco: salvi 4 pastori tedeschi reclusi in gabbie

Un grosso incendio è divampato nella serata di ieri 3 novembre, introno alle ore 22,30, nel Comune di Grugliasco, al confine con Torino. Le alte fiamme hanno fatto si che alcuni automobilisti in transito lungo la Strada del Portone, all’altezza con via Martiri della Libertà, chiamassero il 115. Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco di Grugliasco che, a causa della vastità dell’incendio, sono stati costretti a chiamare rinforzi. Sul luogo sono quindi intervenute anche le squadre di pompieri di Rivoli e della centrale di Corso Regina Margherita di Torino. L’incendio ha letteralmente divorato diversi lotti di orti urbani adiacenti alla Strada del Portone e alcune baracche di pertinenza degli stessi, che sono probabilmente abusive. I Vigili del Fuoco hanno subito controllato che all’interno delle baracche non vi fossero oggetti e cose danneggiabili e ulteriormente dannose, ma con loro grande stupore hanno trovato diversi pastori tedeschi rinchiusi in delle gabbie metalliche, tra cui una mamma con il proprio cucciolo. Subito hanno allora tentato di aprire i lucchetti, ma la situazione appariva alquanto drammatica sia per l’altezza delle fiamme che per la fitta vegetazione che circondava le baracche. Più volte le autobotti dei pompieri sono state costrette a rientrare in centrale per rifornirsi di acqua poiché in zona non erano presenti idranti. Quando i Vigili del Fuoco sono finalmente riusciti ad aprire i lucchetti delle gabbie,  gli animali sono subito usciti, ma presentavano diverse ustioni e sanguinamenti. Il proprietario dell’area, avvisato dai Carabinieri, ha subito fatto sapere che i cani reclusi nelle gabbie erano 5. Domato l’incendio, si è dovuto purtroppo constatare che uno di loro aveva perso la vita. Sulle cause che hanno scatenato il rogo stanno già indagando le forze dell’ordine, ma si pensa già all’origine dolosa. Intanto il cucciolo sopravvissuto e la sua mamma sono stati spostati, dalla Croce Blu, presso la clinica della facoltà di veterinaria dell'Universitaria degli Studi di Torino a Grugliasco per valutarne le condizioni di salute e sottoporli alle cure necessarie.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.