• Home
  • EVENTI
  • Il violino di Uto Ughi apre la stagione culturale del Santo Volto

Il violino di Uto Ughi apre la stagione culturale del Santo Volto

UTO UGHIMercoledì 11 dicembre, alle ore 21, il violinista UtoUghi aprirà la stagione culturale della sede polivalente Santo Volto di via Borgaro, 1, Torino.

Molto spesso si parla di una personalità musicale dirompente, che è innegabilmente un aspetto importante di un artista. Ciò che viene spesso trascurato è che il primo obbligo di ogni interprete è quello di ricreare l’opera con sincerità e dedizione, e non di esprimere la propria personalità

Queste parole sono tratte dal libro “La musica è un tutto. Etica ed estetica” di Daniel Barenboim. Il senso che vorrei che coglieste, descrivendo in seguito la figura e il luogo dove si svolgerà il concerto, è che spesso si dimentica lo spessore del linguaggio universale della musica. Vivere una vita senza mai aver assaporato l’ebbrezza della musica classica è come vivere una vita senza aver mai conosciuto una parte profonda della propria anima, perché soltanto la musica, e in particolare quella classica, ha la capacità di risvegliare in noi quegli intimi bagliori della nostra esistenza.

Considerato tra i maggiori musicisti del nostro tempo, Ughi suonerà all'interno della struttura fortemente voluta dal cardinale Severino Poletto, arcivescovo di Torino, incarnando una delle finalità a cui è votato il luogo, insieme al servizio religioso che svolge: diffondere cultura attraverso le diverse espressioni e attraverso la musica in particolare, che è pensiero, spiritualità, veicolo di armonia interiore che si esterna. La musica come linguaggio universale che sa parlare a tutti, aprirsi a tutti, regalare bellezza.

SANTO VOLTO TORINOIl Santo Volto è una struttura moderna, interprete delle speranze del nostro tempo e carica di significato spirituale, creata per dare continuità, come disse il cardinale Poletto, "ad una storia cittadina ricca di valori cristiani e umani". Il maestro Ughi, la cui vita è dedicata alla musica e all'impegno di divulgarla al pubblico e ai giovani, rappresenta i sentimenti suggeriti dal Santo Volto, luogo dove si intrecciano passato e presente. Accompagnato al pianoforte da Alessandro Specchi, il maestro eseguirà celebri brani del repertorio classico. Un volo di grande musica dalle sette torri monumentali della struttura e da quest'area della "Spina” di Torino, che un tempo ospitava le più importanti fabbriche e che ora, nel programma di riqualificazione urbana, si rinnova mantenendo la memoria di "città del lavoro".

I biglietti per assistere al concerto sono già disponibili presso l'ufficio di via XX Settembre, 87. La biglietteria osserverà i seguenti orari:

- lunedì, mercoledì e venerdì 16.00 - 19.00

- martedì, giovedì e sabato 10.00 - 12.00

Per maggiori informazioni, contattare i numeri 339.4290588 e 340.4985136 oppure inviare una mail all'indirizzo informazioni@congressisantovolto.com.

Il Concerto di Natale, organizzato dal Centro Congressi Santo Volto e dall'associazione culturale Arturo Toscanini di Savigliano, ha il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia e Comune di Torino, Ufficio per la Pastorale della Cultura dell'Arcidiocesi di Torino e Centro Cattolico di Bioetica.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.