• Home
  • TURISMO
  • A Torino arriva GusTo Pass, la carta che garantisce sconti al ristorante

A Torino arriva GusTo Pass, la carta che garantisce sconti al ristorante

GusTo Pass carta ristorazione torinoGusTo è la carta pensata per i turisti, che permette di cenare e risparmiare in tutti i locali convenzionati. Gli sconti variano dal 10 al 40% rispetto ai giorni prescelti e al luogo, Torino lancia il turismo della ristorazione.

Era solo questione di tempo. Dopo la moda dei coupon, che hanno permesso a molti torinesi di risparmiare, ma che hanno anche mietuto diverse vittime a livello di qualità del servizio o reale esistenza degli sconti promessi, arriva un servizio di sconti sui ristoranti ufficiale per la città. 

GusTo Pass è la carta con validità annuale, pensata per i turisti. Molti locali hanno aderito alla convenzione, scegliendo sconti da proporre a seconda del giorno della settimana e a loro discrezione. Si va da un minimo del 10% ad un massimo del 40%. Il servizio vale per due persone e sono compresi nello sconto tutti i piatti del menù alla carta nel ristorante scelto. Lo sconto è riconosciuto al momento del pagamento e la carta è utilizzabile sempre, compresi i giorni festivi. 

GusTo è una carta nominativa e ci sono due opzioni per l'acquisto: la versione da 30 euro, che dura tutto l'anno e la versione LIGHT, che viene utilizzata in 4 occasioni a scalare, al costo di 15 euro. Si può ordinare direttamente da casa o trovarla in edicola, se parliamo poi della lista dei ristoranti convenzionati serve un discorso a parte.

Sul sito i ristoranti sono molti, per questo è possible cercarli in diverse maniere, dal nome al tipo di cucina proposta, per rendere l'idea della varietà quest'ultima categoria è divisa in: cucina italiana, mediterranea, piemontese, pesce, pizzeria, napoletana, internazionale, argentina, messicana, indiana ed ebraica. E' possibile anche scegliere la data in cui si vorrebbe cenare per capire la disponibilità.

Un servizio di stampo turistico di questo tipo risulta vincente per alcune ragioni. La prima è la garanzia di qualità del servizio, una carta territoriale pensata per questo scopo espone molto la città e la sua gestione, quindi difficilmente si potranno riscontrare i problemi che normalmente caratterizzano offerte last minute o particolarmente accattivanti. Un'altra ragione è il nome del ristorante, la pubblicità certo è un fattore da considerare, ma in ogni caso lo standard deve essere mantenuto alto, i turisti non sono magnanimi come i cittadini, spesso se si trovano male in un posto non ci tornano più. 

Il turismo enogastronomico e i ristoranti sul territorio sono certo una risorsa per la Regione, l'iniziativa non può che essere lodevole per assecondare anche i tanti torinesi a cui piace notoriamente scoprire posti nuovi e godere delle eccellenze del proprio territorio.  

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.