• Home
  • CRONACA
  • Torino: sequestrati oltre mezzo quintale di prodotti alimentari mal conservati

Torino: sequestrati oltre mezzo quintale di prodotti alimentari mal conservati

Ancora una volta gli agenti del Presidio di Porta Palazzo della Polizia Municipale e ispettori del Dipartimento della Prevenzione Veterinaria dell’ASL sono stati costretti a sequestrare diversi prodotti alimentari mal conservati. È accaduto stamattina durante un’ispezione in un mini market di piazza Don Albera a Torino. Tra la merce in cattivo stato di conservazione e regolarmente commercializzata vi erano diversi tipi di prodotti alimentari orientali e di pesci vivi in vasca. Durante il controllo è infatti emerso che alcuni alimenti di origine animale e alcuni pesci non erano surgelati correttamente all’interno di un banco refrigerato, che probabilmente non funzionava bene. Nelle confezioni era ben visibile un liquido che di norma non doveva essere presente. Inoltre sono state riscontrate delle irregolarità anche nelle etichette dei prodotti che non riportavano le indicazioni obbligatorie. Tra gli alimenti sequestrati vi sono granchi, pesci, zampe di gallina, ali di pollo ed anatre intere per un totale di 50 chilogrammi circa. Oltre questi sono state anche requisite diverse confezioni di zampe ed ali di anatra e di pollo cotti, conservati ad una temperatura di 21 gradi invece che 4. Titolare dell’attività commerciale un cinese di Zhenjiang che è stato denunciato alla Procura della Repubblica per gli alimenti in cattivo stato di conservazione e sanzionato per 3.166 euro per la mancata etichettatura dei prodotti alimentari.

Esattamente un anno fa nella stessa zona venivano sequestrati quasi 300 chilogrammi di pesci gatto, cefali e cefaloni marinati, merluzzi giganti, pesci tropicali tilapia, tranci di pangasio, gamberetti asiatici, polpette di carne, involtini di carne e con vegetali, sacchetti di pollo, manioca, spinaci e piselli anch’essi conservati in cattivo stato di conservazione. In quel caso, il titolare dello spaccio alimentare era un cittadino vietnamita che fu denunciato alla Procura della Repubblica.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.