• Home
  • TURISMO
  • “Provincia Incantata” prosegue il suo giro a Bricherasio e Pomaretto nel pinerolese

“Provincia Incantata” prosegue il suo giro a Bricherasio e Pomaretto nel pinerolese

Pomaretto, sguardo sul fondovalle. Fotografia di Andrea72Giunta ormai alla fine,  “Provincia Incantata”, l’iniziativa che propone visite guidate nelle località del Torinese ricche di storia, sapienza, creatività e piccoli gioielli architettonici,  propone due nuove tappe in Val Pellice nel Pinerolese: sabato 28 settembre a Bricherasio e domenica 29 a Pomaretto. Gli attori dell’Associazione “Teatro e Società” coinvolgeranno gli spettatori rendendo viva e attuale la storia locale, attraverso una serie di appassionanti e divertenti suggestioni narrative. Sule due cittadine incomberanno, infatti, i progetti del misterioso “Dottor X” che vuole “riqualificare” e “ammodernare” il territorio demolendo ciò che è vecchio e superato. Il tutto si esplicherà tramite 2 visite guidate, animate dal circuito “Provincia Incantata”, con l’obiettivo di far riscoprire i luoghi della provincia “incanta”, per le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche, oltre che per la sapienza e lo spirito di accoglienza di chi vi è nato e vi lavora. L’animazione realizzata dall’associazione “Teatro e Società”, valorizza l’importante patrimonio culturale arricchendo il percorso di suggestioni narrative che rendono le visite coinvolgenti e partecipate.

Il programma di sabato 28 Settembre 

L’appuntamento è alle ore 15.30 di fronte al Municipio di Bricherasio, in piazza Santa Maria 11, dove è programmata la visita al Palazzo del Municipio, risalente al XVII secolo. L’itinerario proseguirà poi al Parco di Villa Calleri di Sala, dove lo stesso proprietario guiderà i partecipanti alla scoperta dell’antica tenuta della famiglia Cacherano di Bricherasio. Al Generale Giovanni Battista Cacherano di Bricherasio è infatti attribuita la famosa frase “bôgié nèn!” rivolta alle truppe piemontesi durante la battaglia dell'Assietta, affinché non arretrassero di fronte ai francesi. Da quell’ordine derivò il soprannome di “bôgia nèn” attribuito ai piemontesi. Raggiunta la chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, sarà possibile vedere dal vivo un dipinto del pittore Delleani. Il percorso proseguirà poi con il monumento a Filippo Brignone. Ciceroni di questo giro saranno i componenti del Gruppo storico di Bricherasio che illustreranno la storia del paese ricordandone alcuni fattori cardine come l’assedio di Bricherasio del settembre 1594 nella chiesa settecentesca della Madonna del Castelloviene. Nella chiesa di San Bernardino si potrà invece ammirare lo splendido presepe meccanico ancora funzionante. Una sosta importante e fondamentale sarà fatta al Ricetto Medievale di Palazzo Roletto, risalente al XV secolo. Dopo aver apprezzato la Mostra dei ricami siciliani di Santa Caterina Villarmosa, la visita si concluderà in piazza Castelvecchio con la degustazione di prodotti tipici locali offerta dal Comune di Bricherasio.

Il programma di domenica 29 Settembre 

Appuntamento alle ore 15.30 davanti al Municipio di Pomaretto, in piazza Libertà 1. Da qui prenderà il via la visita guidata accompagnata da due musicisti locali. Le prime tappe saranno quelle al Tempio Valdese e alla borgata Pons, luogo molto caro alla memoria della lotta partigiana. Si proseguirà poi attraverso i sentieri e le bellissime vigne a terrazzamento di Pomaretto, dove si coltiva il vitigno del Ramìe. Dopo l’escursione agreste, ci si sposterà poi nel borgo antico di Pomaretto, dove si potranno ammirare le caratteristiche abitazioni così descritte da Edmondo De Amicis: “Là in fondo, si schiude da una parte la valle profonda di Fenestrelle e dall’altra la valle solitaria di San Martino, guardata all’imboccatura dal villaggio di Pomaretto, che pare un mucchio di case ruzzolate giù dalle alture”. La visita si concluderà presso la Scuola Latina, dove sono allestite la Mostra degli Antichi Mestieri e la  mostra fotografica “I volti e le persone”. Come di consuetudine, la visita si chiuderà con una degustazione di prodotti tipici locali. Si consigliano abbigliamento e calzature comodi e adatti ad una passeggiata in montagna, in quanto il percorso di visita prevede l’attraversamento di alcuni sentieri boschivi.

Informazioni pratiche per partecipare ALL'EVENTO

“Provincia Incantata” è proposta dall'associazione “Teatro e Società” in collaborazione con la Provincia di Torino, l’Atl “Turismo Torino e provincia”, la Camera di commercio ed i Comuni aderenti all'iniziativa. La partecipazione alla visita guidata è gratuita, ma è consigliata la prenotazione, entro le 17,30 del giorno precedente, presso l’Ufficio del Turismo di Ivrea. Per informazioni 0125-618131

Il prossimo e ultimo appuntamento del 2013 di “Provincia Incantata” sarà domenica 6 ottobre a Moncalieri.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.