• Home
  • CRONACA
  • Arrestato dopo solo 14 ore il giovane responsabile della sparatoria in Corso Francia

Arrestato dopo solo 14 ore il giovane responsabile della sparatoria in Corso Francia

bar ever up sparatoria a TorinoGli investigatori della Squadra Mobile, diretta da Luigi Silipo, hanno arrestato, dopo solo quattordici ore, il giovane che alle 7 del mattino del 10 Agosto aveva sparato a due clienti del bar «Ever Up» in corso Francia 241. Il "famigerato pistolero" è F. P., 24 anni, di origine albanese, finito in carcere assieme ai connazionali Sajmir C., di 30, e Armand T., di 29.
 
Ecco la dinamica dell’aggressione dell'altra mattina: Popa è entrato per uccidere; ha sparato a Lucian Vasile C., 27 anni, e all’amico Teodor C., di 35. C. è finito in ospedale con gravi ferite al torace e all'addome. 

Le indagini degli investigatori, coordinati dal pm Livia Locci, hanno portato a individuare alle 21,30 il nascondiglio del giovane che aveva premuto il grilletto: era un alloggio in via Bravin 16, zona Madonna di Campagna. I poliziotti, dopo aver controllato la zona, sono entrati in azione poco dopo le 23. Nell'alloggio hanno recuperato 46 pallottole e una pistola semiautomatica «Glock», stesso calibro di quella che ha sparato la mattina del 10 Agosto in corso Francia.

Le indagini svolte alla velocità della luce degli agenti della Sezione Criminalità Straniera, guidati da Eugenio Masino, hanno collegato l’episodio della mattina del 10 Agosto a un altro simile, avvenuto il 3 Agosto nel locale «Batmania», in via Reiss Romoli, sempre a Torino. In quell'occasione, Cereneci aveva tentato di sparare al titolare del locale, Mircea Pop, che aveva fatto allontanare lui e il compagno di baldoria (Popa) in seguito a una lite con un cliente romeno. Soltanto l’intervento di un addetto alla sicurezza aveva evitato che le pistolettate sparate da C. andassero a segno.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.