Funghi Trifolati

funghi trifolatiI funghi trifolati fanno parte della tradizione culinaria della regione Piemonte e rappresentano un contorno molto semplice da preparare, gustoso, delicato e leggero che si può abbinare a diversi piatti e portate. I funghi, secondo quanto rivela uno studio di ricercatori dell'Arizona State University, fanno bene al cuore e aiutano le difese immunitarie. "Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo" (Ippocrate – medico greco)

 

Difficoltà

Livello 1

 

Tempo

20 minuti


Ingredienti per 4 persone
  • 800 g. di funghi
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale
  • prezzemolo
  • olio e burro q.b
Varianti o note

Si possono servire come contorno di carne ma anche per condire un piatto di polenta o di riso o di verdure.

Idee ed accorgimenti

Secondo la tradizione Piemontese i funghi trifolati andrebbero cucinati in un tegame apposito in terracotta per mantenere ancora di più l’aroma e il gusto.


Preparazione

Per preparare i funghi trifolati, per prima cosa pulire i diversi tipi di funghi raschiandoli e strofinandoli con uno straccio umido. Una volta puliti, tagliarli a fette sottili. Nel frattempo scaldare in una padella antiaderente il burro con l'olio e lo spicchio d'aglio tagliato a metà. Aggungere i funghi mescolando sempre molto delicatamente per evitare che si rompano in cottura. Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, i funghi hanno bisogno di una cottura veloce, altrimenti rischiano di diventare una specie di poltiglia: se vogliamo mantenere la forma, quindi, ricordarsi di utilizzare una fiamma vivace. Infine, aggiustare di sale e unire il prezzemolo finemente tritato. Togliere dal fuoco e servirli caldi o freddi a seconda dell’uso che si è deciso di dare loro.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.