Carpaccio all'Albese

Carpaccio all'albeseVeloce, fresco ed estivo, il Carpaccio all’Albese è un piatto freddo raffinato e versatile che unisce ingredienti dalla qualità e dal sapore unici come il Tartufo Piemontese, stimato e consumato nelle cucine dei nobili europei e definito il "Mozart dei funghi". Il più pregiato è sicuramente quello che si raccoglie fra le colline di Alba e Asti. "Il Tartufo è un portento per chi manca di caldo dentro" (antico proverbio).

 

Difficoltà

Livello 1

 

Tempo

15 minuti


Ingredienti per 4 Persone:
  • 350g. di girello a fette sottili
  • il succo di mezzo limone
  • funghi champignon
  • parmigiano quanto basta
  • olio d'oliva
  • scaglie di tartufo bianco
  • sale
  • pepe
  • rucola
  • aglio e prezzemolo
Varianti o note

Per rendere il piatto più saporito potete aggiungere all’emulsione un po’ di prezzemolo e aglio tritati e guarnire con della rucola fresca le fettine di carne.

Abbinamento

Si consiglia un vino molto profumato come un Dolcetto delle Langhe o un Nebbiolo del Piemonte.


Preparazione

In una ciotola unite l’olio di oliva (4-5 cucchiai), il succo di limone, il sale e il pepe, quindi, aiutandovi con una forchetta, sbattete a fondo gli ingredienti fino a ottenere un’emulsione omogenea. Usate una parte del composto per spennellare il fondo del piatto da portata che utilizzerete, quindi disponete le fettine di girello sul piatto, adagiatele fino a coprirne con un solo strato tutta la superficie e conditele con il resto dell’emulsione.
Pulite, lavate e asciugate bene i funghi champignon e tagliateli a fette sottilissime. Fate lo stesso con il tartufo bianco; prendete il parmigiano e tagliatelo a scaglie grossolane. Cospargete le fettine di girello con i tre ingredienti e servite subito senza mettere il piatto in frigorifero.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.