Scorsese al Museo del Cinema di Torino

SCORSESE. LA MOSTRAÈ già aperta al pubblico la mostra dedicata a Scorsese presso il Museo Nazionale del Cinema. Per chi fosse appassionato di cinema, si tratta di un approfondimento da non perdere. L’amante del cinema d’autore è invitato con gioia ad aprire la sua agenda e fissare un incontro con il maestro entro, salvo proroghe, il 15 Settembre 2013.

La mostra, coprodotta da Museo Nazionale del Cinema e Deutsche Kinemathek di Berlino, celebra il cinema del grande regista italoamericano Martin Scorsese che dagli esordi con la New Hollywood a oggi ha contribuito con la sua opera a scrivere pagine fondamentali della storia del cinema. Si ripercorre la carriera del genio artistico di Scorsese, focalizzandosi sui tratti peculiari del suo stile, che combina caratteristiche specifiche di genere a un particolarissimo stile narrativo.

{AF template=round_bended_corner float=right width=320px }

Informazioni utili

La mostra su Scorsese è aperta al pubblico al Museo Nazionale del Cinema, in via Montebello, a Torino. Il Museo è aperto da martedì a venerdì e la domenica dalle 09:00 alle 20:00; mentre il sabato l'orario si prolunga dalle 09:00 alle 23:00. L'ultimo ingresso consentito è un'ora prima della chiusura.
Il costo della mostra è incluso nel biglietto del Museo che è pari a 9 euro. Il biglietto ridotto costa 7 euro; lo sconto è rivolto agli studenti universitari fino a 26 anni, over 65 e gruppi di minimo 15 persone. Il costo del biglietto si riduce ulteriormente per i giovani dai 6 ai 18 anni e gruppi scolastici. È gratuito per i bambini fino ai 5 anni, disabili ed accompagnatore e per i possessori di Abbonamento Musei e Torino+Piemonte Card.
Il Museo è chiuso il lunedì.

{/AF}

Questa prima grande mostra dedicata al regista attinge soprattutto alla sua collezione privata di New York. Oltre che all’opera artistica di Martin Scorsese, la mostra è un tributo al suo impegno per la conservazione del patrimonio cinematografico internazionale con cui getta un ponte tra il passato e il futuro del cinema.
Martin Scorsese, uno tra i registi di maggior fama dei nostri tempi, è un grande stilista e archeologo del cinema. Nei suoi film racconta uomini e confitti socio-politici del proprio paese. La mostra evidenzia le fonti d’ispirazione di Scorsese e il suo particolare modo di lavorare e sottolinea quanto la sua arte narrativa abbia influenzato il cinema americano moderno. 

L'arte di Scorsese

MUSEO DEL CINEMA DI TORINONei film di Martin Scorsese possono cambiare i luoghi e i tempi, ma si ritrovano sempre i temi della vita dei protagonisti. I rapporti che legano i suoi personaggi cinematografici sono improntati su diffidenza, paura e tradimento da un lato e sulla ricerca di sicurezza, fiducia e vicinanza dall’altro. Sovente gli intrecci relazionali sembrano più segnati dal destino che non frutto di una scelta. La violenza gioca un ruolo fondamentale, come del resto anche la ricerca di spiritualità.
I film sono spesso ambientati a New York, in particolare a Little Italy, un quartiere un tempo abitato prevalentemente da immigrati italiani, dove Scorsese è cresciuto. I personaggi dei suoi film newyorkesi spesso scaturiscono da questo microcosmo urbano e le sue ossessioni cinematografiche hanno preso forma qui, nelle strade della sua infanzia.
L’ampio spettro delle opere del regista spazia dalle sperimentazioni degli esordi allo psico-thriller, passando attraverso film documentari e musicali. Nei suoi lavori si riconosce l’influenza delle produzioni del cinema d’autore europeo e del repertorio classico hollywoodiano. Martin Scorsese ha sviluppato una propria scrittura filmica, basata sul suo interesse per le ragioni del comportamento umano e per il linguaggio del cinema.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.