Cuorgnè, nuovo caso di malasanità

mediciSi è presentato all’ospedale per un dolore articolare e, poco dopo, muore d’infarto.

L’uomo, un quarantacinquenne imprenditore edile di Oglianico aveva da qualche giorno un problema di natura ortopedica, recatosi in ospedale per un controllo ne è uscito con la prescrizione per un antidolorifico ma, muore d’infarto.

Sul corpo dell’uomo verrà adesso effettuata l’autopsia.

Quello di Cuorgnè è il secondo caso in poco più di un mese tra Torino e dintorni, ricordiamo che a fine giugno una donna di trent’anni di Carmagnola si era recata all’ospedale della sua città perché aveva dolori al petto.

Alla donna, che aveva avuto da poco un bambino, era stato detto che soffriva d’ansia e, a tal proposito, le erano stati prescritti degli ansiolitici. La donna fece diversi visite dicendo al medico curante e ai medici dell’ospedale che i dolori al petto non passavano ma, il responso era rimasto lo stesso, dopo pochi giorni la donna è morta d’infarto.

Due casi in poco tempo, due casi circoscritti in pochi chilometri, due vite che non ci sono più.  

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.