• Home
  • EVENTI
  • Torino, i 10 anni del Museo della resistenza si festeggiano sabato 8 giugno

Torino, i 10 anni del Museo della resistenza si festeggiano sabato 8 giugno

Decennale del Museo Diffuso della ResistenzaIl 30 maggio di quest'anno ricorreranno dieci anni dall'inaugurazione del Museo Diffuso della Resistenza e del Palazzo dei Quartieri Militari di San Celso, sede del Museo, dell'Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea "Giorgio Agosti", dell'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e del Centro Internazionale di Studi Primo Levi.

Per ringraziare il pubblico e gli enti che in questi anni hanno sostenuto e contribuito allo sviluppo del Museo, sabato 8 giugno a partire dalle ore 10 e fino alle 22, il Museo e gli Istituti festeggeranno questo importante anniversario con un fitto programma di eventi.

Fin dall'orario di apertura presso la sala conferenze del Museo sarà proiettato il video 10MUSEODIFFUSO. Realizzato per il decennale da TO-SPOT (regia riprese montaggio effetti CG Elisabetta Ajani, Gianni Cocomaski, Alessandro Falanga, Maren Ollman, Francesca Ventura), il filmato presenta le interviste di testimoni eccellenti che negli anni hanno partecipato alla vita del Museo. Giornalisti, storici, musicisti, partigiani e molti altri, hanno voluto festeggiare questi dieci
anni raccontando davanti alla telecamera il loro personale modo di vedere il Museo.

Inoltre, negli spazi espositivi, i visitatori potranno ripercorrere i dieci anni del Museo attraverso proiezioni e pubblicazioni.
Alle ore 10,30 e 15,30 i servizi educativi del Museo proporranno ai più curiosi e appassionati di storia una visita guidata all'allestimento permanente "Torino 1938 – 1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione". La visita, rivolta a un gruppo massimo di 30 persone, è gratuita previo pagamento del normale ingresso al Museo. Prenotazione obbligatoria al numero 011 4420780, a partire dal 4 giugno.

Per questa giornata anche l'Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea "Giorgio Agosti", l'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza e il Centro Internazionale di Studi Primo Levi apriranno al pubblico le loro porte proponendo a loro volta alle ore 11,30, 12,30 e 14,30 delle visite guidate, durante le quali verranno presentate delle proiezioni ed esposizioni di documenti. Le visite, da prenotare presso la biglietteria del Museo nel corso della giornata, sono gratuite e rivolte a gruppi di massimo 20 persone.

Alle ore 17,00 presso la sala conferenze del Museo si svolgerà una lettura multilingue di brani tratti dalle opere di Primo Levi. Ad aprire la serie dei brani letti in diverse lingue sarà la poesia Il superstite, da Ad ora incerta, A seguire verranno letti brani tratti da Se questo è un uomo, I sommersi e i salvati e Lilìt e altri racconti, allo scopo di ricostruire sia pure parzialmente l'antefatto delle vicende narrate ne La tregua. A quest'ultima opera sarà dedicata la parte centrale del reading. A ripetere le parole di Primo Levi nella loro lingua madre saranno ragazzi e ragazze di origine straniera che studiano o lavorano in Italia. Accompagnerà le lettura la musica dal vivo di Tatè Nsongan e Giorgio Bevilacqua. La lettura dei brani in italiano sarà affidata alla doppiatrice Luisa Ziliotto.

L'evento è organizzato e promosso dal Centro Internazionale di Studi Primo Levi. (ingresso libero fino a esaurimento posti). A partire dalle ore 18 nel cortile del Museo si potrà gustare un aperitivo con prodotti km zero
della Cascina di Maggio. La giornata terminerà con il concerto gratuito "Gianmaria Testa in SOLO" con la partecipazione di Giancarlo Caselli previsto alle ore 21 presso l'esedra di fronte al Museo. Lo spettacolo sarà preceduto dalla testimonianza dei partigiani Bruno Segre e Elena Vita Finzi.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.