• Home
  • CRONACA
  • Fiera del libro di Torino, Fassino incontra autori di Esopo: 'sostengo con grande convizione finalità educative di questo libro'

Fiera del libro di Torino, Fassino incontra autori di Esopo: 'sostengo con grande convizione finalità educative di questo libro'

da sinistra: Roberto Malini (autore delle novelle di Piero Fassino, primo cittadino del capoluogo piemontese, incontra l'editore Emanuela Zandonai e gli autori Dario Picciau e Roberto Malini: "Sostengo con grande convinzione le finalità educative di questo libro". I giovani lettori fanno il tifo per "Esopo nelle Valli di Tridentum". Quattro chiacchiere con Licia Troisi. Tutti i perché di un progetto crossmediale.

Dopo l'apertura di giovedì, è proseguito ieri, 17 maggio, il Salone Internazionale del Libro di Torino, la principale manifestazione italiana dedicata all'editoria.

In un clima di ansia per la crisi che colpisce duramente il settore del libro, si è registrata una notevole vitalità presso gli editori che rappresentano meglio, con le loro proposte, il tema di quest'anno: "Creatività e cultura del progetto". Non a caso, lo stand di Zandonai Editore (Pad. 1, D37) è già diventato un punto di incontro per chi opera nel settore in Italia e all'estero.

Il progetto crossmediale "Esopo nelle Valli di Tridentum" incuriosisce i media e conquista le famiglie. Come spiegano l'editore Emanuela Zandonai e gli autori Roberto Malini e Dario Picciau, "Esopo nelle Valli di Tridentum" è nato per corrispondere la domanda di cultura e di valori pedagogici che proviene dalle nuove generazioni, che chiedono qualcosa di più della letteratura usa-e-getta e dell'immaginario piatto e monotono che si ripete troppo spesso sulle pagine dei libri per ragazzi.

Esopo nelle valli di Tridentum non è solo un bel libro per ragazzi, ma è un bel libro per tutti ha detto il giornalista del Corriere della Sera Antonio Bozzo durante la presentazione del progetto allo Spazio Book, per il ciclo di incontri al Bookstock Village. Gli autori Dario Picciau e Roberto Malini hanno spiegato al pubblico intervenuto le finalità del progetto, che si svilupperà attraverso una collana di novelle grafiche, una di audiolibri in cofanetto, una di applicazioni animate e interattive per iPad, una serie animata per la televisione e infine una trilogia di film in 3d per le sale cinematografiche.

Sulle orme di Esopo, che non fu solo uno scrittore geniale, ma anche un educatore dell'umanità, questo progetto restituisce ai bambini e ai ragazzi un ruolo di protagonisti del nostro tempo, ponendo cultura, letteratura, arte e tecnologia al servizio della loro coscienza, della loro intelligenza e della loro fantasia. Oggi più che mai è importante che ai più giovani sia restituita una cultura attenta ai valori fondanti della civiltà: la solidarietà reciproca, il rispetto dell'ambiente, la bellezza dell'amicizia, del coraggio, della generosità. La collana di novelle grafiche, quella di audiolibri in cofanetto e l'intero progetto corossmediale sono sono sostenuti e presentati dall'UNICEF, che ne ha scritto la postfazione dal titolo "Il principio di equità raccontato da Esopo nell'azione dell'UNICEF". Il progetto fa parte delle iniziative per lo sviluppo della comunicazione e della cultura realizzate dalla società etica di produzioni crossmediali Gaban Studios. L'editore, gli autori e il team Zandonai sono stati particolarmente lieti per la visita allo stand da parte del sindaco di Torino Piero Fassino, che appoggia con entusiasmo le finalità etiche di "Esopo nella Valle di Tridentum". Durante la giornata di ieri, anche i giovani lettori hanno manifestato entusiasmo per il Libro Blu, primo volume della serie di novelle grafiche "Esopo nelle Valli di Tridentum". L'editore e gli autori hanno inoltre incontrato la simpatica Licia Troisi, autrice della trilogia del "Mondo Emerso", conversando in un clima amichevole sull'attualità e sui nuovi orizzonti della letteratura per ragazzi.

Nella foto, da sinistra: Roberto Malini (autore delle novelle di "Esopo nelle Valli di Tridentum", Dario Picciau (illustratore) e il sindaco di Torino Piero Fassino.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.