• Home
  • EVENTI
  • Il Piano provinciale di protezione civile si confronta con Sindaci e volontari

Il Piano provinciale di protezione civile si confronta con Sindaci e volontari

Il Po in piena - foto di repertorio by Flickr Antonio ScardinaleProseguono gli incontri organizzati dalla Provincia di Torino per presentare il Piano provinciale di protezione civile, approvato dalla Giunta nel mese di gennaio, che entra ora nella fase di confronto con il territorio, in modo da poter accogliere osservazioni e proposte di modifica.

Lunedì 13 maggio 2013, alle ore 18 presso il Liceo Gramsci di Ivrea (Via Alberton, 10/A, accesso carraio ponte xx Aprile - P.zza Mascagni), alle 18, si terrà l'incontro con i sindaci e le associazioni di volontariato di protezione civile che fanno riferimento al Centro operativo misto di Ivrea.

Il Com comprende i comuni di Aglié, Albiano d'Ivrea, Alice Superiore, Andrate, Azeglio, Bairo, Baldissero C.se, Banchette, Bollengo, Borgiallo, Borgofranco d'Ivrea, Borgomasino, Brosso, Burolo, Caravino, Carema, Cascinette d'Ivrea, Castellamonte, Castelnuovo Nigra, Chiaverano, Chiesanuova, Cintano, Colleretto Castelnuovo, Colleretto Giacosa, Cossano C.se, Fiorano C.se, Issiglio, Ivrea, Lessolo, Loranzé, Lugnacco, Maglione, Meugliano, Montalto Dora, Nomaglio, Palazzo C.se, Parella, Pavone C.se, Pecco, Piverone, Quagliuzzo, Quassolo, Quincinetto, Rueglio, Salerano C.se, Samone, Settimo Rottaro, Settimo Vittone, Strambinello, Tavagnasco, Torre C.se, Trausella, Traversella, Vestigné, Vico C.se, Vidracco, Vistrorio.

Il piano provinciale di protezione civile, il cui obiettivo è definire le modalità di gestione delle emergenze che coinvolgono porzioni del territorio di area vasta. è composto da due documenti, il Piano provinciale di emergenza (PPE) -che aggiorna il piano redatto dalla Prefettura di Torino nel 1993- e il Piano provinciale di previsione e prevenzione dei rischi, approvato dalla Provincia nel 2003. All'incontro parteciperà l'assessore alla protezione civile della Provincia di Torino Alberto Avetta.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.