• Home
  • CRONACA
  • Cuneo: a processo a torinesi per scontri Casapound, città blindata

Cuneo: a processo a torinesi per scontri Casapound, città blindata

I mezzi blindati della PoliziaImponente spiegamento delle forze dell'ordine presenti fin da questa mattina in piazza Galimberti a Cuneo per il processo relativo ai fatti accaduti il 26 febbraio 2011.

L'udienza, per cuneesi e torinesi accusati di vari reati tra cui lesioni, resistenza, danneggiamento e possesso di armi, è terminata alle 16:15 di oggi e ce ne sarà una definitiva il prossimo 17 luglio.

La maggior parte delle forze dell'ordine presenti, tra Carabinieri e Polizia, appartengono al territorio ma vi sono contingenti provenienti anche da fuori provincia.

In particolare sono impiegati 10 uomini all'interno del Palazzo di Giustizia e 30 uomini all'esterno, tra piazza Galimberti, le vie circostanti il tribunale e di fronte alla sede di Casapound in via Alba, proprio per evitare il contrasto tra le due fazioni. Sul posto anche una pattuglia in moto della Polizia Municipale cuneese.

I manifestanti, che hanno allestito un gazebo con musica ad alto volume, striscioni e manifesti di protesta, sono 45, fra imputati e sostenitori e non c'è stato, finora, alcun tipo di scontro. I mezzi blindati di Polizia e Carabinieri rimangono comunque a presidiare la zona.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.