• Home
  • CRONACA
  • Torino, per la seconda volta minaccia il suicidio

Torino, per la seconda volta minaccia il suicidio

gru Giorni fa ci eravamo occupati della vicenda di Vojo Gjoza un albanese di 49 anni, con due figli che aveva minacciato il suicidio salendo su una gru di corso XX Settembre. L’uomo, ben oltre la soglia della disperazione, ci ha riprovato questa volta in Corso Re Umberto.

L’uomo è risalito su una gru e, sotto la pioggia incessante è rimasto li, fermo, per ben tre ore.

Ricordiamo che l’uomo e la moglie sono titolari di due case famiglia nelle quali ospitano tantissimi giovani e spesso danno accoglienza ai profughi. I coniugi aspettano da mesi ben 46 mila euro dalla Stato che, nonostante le pressioni dell’avvocato della famiglia continua a temporeggiare.

Gjoza, disperato, dice di non riuscire più a provvedere alle necessità della famiglia e, nel frattempo, nonostante vanti un credito cospicuo dallo Stato, la banca pressa lui e la moglie affinchè paghino le rate del mutuo che, ormai, non riescono più  saldare.

Anche questa volta il gesto si è concluso nel migliore dei modi e Gjoza è sceso.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.