• Home
  • CRONACA
  • Politica, i ''figli'' di Andreotti al lavoro

Politica, i ''figli'' di Andreotti al lavoro

Giulio AndreottiIl governo trasversale dell'inciucio all'italiana ha giurato fedeltà al blasone del Cavaliere, si costituisce così il 26° Governo della Repubblica il più giovane d'Europa, il turn over generazionale è il simbolo del familiarismo politico che porta Enrico Letta a presiedere un governo con riserva dopo un discorso alla Camera che attraversa gli snodi dei programmi elettorali del Pd e del Pdl con un pizzico di Bildenberg e cinquestelle.

L'esecutivo exnovo dovrà affrontare la manovra più discussa, introdotta dal precedente Governo Monti: l'abolizione dell'Imu, la cifra da trovare si aggira intorno ai due miliardi di euro per bloccare la prima tranches dell'imposta sulla prima casa, entrata nelle casse dello stato su proposta del Pdl e approvazione del Governo Monti.

La politica fiscale promessa da Letta cancellerà dai registri contabili l'inasprimento dell'Iva al 22% previsto per Luglio 2013 e la Tares, tassa sui rifiuti, costo complessivo di circa 3 miliardi di euro.

L'impegno di Palazzo Chigi di studiare un reddito minimo di cittadinanza è una proposta che sfiora i cinque miliardi di euro, si spende di meno per gli esodati e per il rifinaziamento della cassa integrazione in deroga con un totale di circa 3 miliardi di euro.

Le politiche di assunzione giovanile rientrano nei piano di risanamento con agevolazioni fiscali, sostegno per i bassi salari e una riduzione complessiva del costo del lavoro ma non delle spese statali circa 3 miliardi, non si risparmia nemmeno sulla ricerca, studiato un piano pluriennale per l'innovazione con annessa modifica alla legge 92 per i contratti a termine. La battaglia agli evasori e l'abolizione al finanziamento dei partiti sono il credito che vanta lo Stato nei confronti delle sue ambiziose promesse di risanamento. In puro stile darwiniano pervade solo un dubbio nella scala evolutiva: dopo i tecnici montiani e i dieci saggi di Napolitano questi chi sono?

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.