La Fondazione Mario Merz

fondazione merz torinoLa Fondazione Mario Merz è situata nel quartiere di Borgo San Paolo, a pochi passi dalla prima sede della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e a breve distanza dal passante ferroviario che dal 2002 ospita la Fontana Igloo di Mario Merz. Borgo San Paolo è oggi un quartiere relativamente moderno della città torinese, ma un tempo è stato zona di insediamento industriale.

La riqualificazione di spazi industriali in gallerie d'arte o musei è ormai una pratica familiare nella museografia contemporanea e a Torino non mancano esempi come, tra i tanti, il caso del grande complesso di Lingotto, la storica fabbrica Fiat chiusa alla produzione negli anni Ottanta e riconvertita su progetto di Renzo Piano in una grande galleria commerciale. Il progetto di ristrutturazione della Fondazione Merz, sostenuto sia da fondi privati che pubblici (Città di Torino e Regione Piemonte), ha interessato l'intero edificio, ridefinendo gli spazi interni e tenendo conto delle finalità culturali per le quali la Fondazione intende operare. Il restauro è stato realizzato dagli architetti Giovanni Fasciano e Cesare Roluti con la consulenza artistica di Mariano Boggia, responsabile dell'Archivio della stessa fondazione nonchè direttore dal 2010.

Tale restauro ha rispettato la fisionomia originale esterna ove è ancora possibile leggere la scritta ''Lancia'', ma anche l'ossatura della struttura nella sua totalità è rimasta inalterata: restano le ampie vetrate che illuminano l'interno ed ancora l'antica vasca degli ex serbatoi del gasolio, oggi adottati a spazio espositivo. Internamente l'obiettivo è stato ''purificare'' gli ambienti: pareti bianche interrotte da tubature e lampade color acciaio sono gli unici elementi di ornamento:«L'idea di base è stata quella di rinnovare ma adeguandosi all'impianto originale, quindi mutare, riconvertire ma senza stravolgere: queste le direttrici» (Intervista dell'11 Marzo 2011 a Mariano Boggia). Dal punto di vista architettonico si è mantenuto l'impianto naturale dell'edificio e lo sforzo  è stato quello di adeguare i locali interni alla presentazione delle opere contemporanee e dunque ottimizzare gli stessi in previsione della loro futura funzione. L'edificio ha una superficie complessiva di 3.200 mq dei quali 1.400 destinati ad area espositiva, articolati su tre livelli e comprendenti un'area esterna, e i restanti adibiti a servizi: Il piano terra è completamente dedicato alle esposizioni. Il percorso espositivo continua al piano interrato, spazio realizzato ex novo che, oltre a una sua autonoma suggestione, offre lo scorcio visivo della vasca esterna degli ex serbatoi prima citata. Il primo piano è riservato alle attività del Centro Studi e oltre a comprendere una sala per le esposizioni, consta anche di una biblioteca; ed infine un ultimo piano che ospita l'Archivio Merz più alcune stanze riservate alla direzione. {AF template=round_bended_corner float=right width=320px }

3 fondazione merz

Informazioni utili

Fondazione Merz
Via Limone, 24
10141 Torino

tel +39.011.19719437
info@fondazionemerz.org

Come raggiungerci

Con l’autobus: 55 – 56 fermata Robilant; 64 fermata Caraglio; tram 15 fermata Racconigi.
In auto : uscita Tangenziale sud Corso Allamano, proseguire per Corso Allamano, voltare a sinistra in Corso Siracusa e poi a destra in Via Lancia, proseguite per la via fino a svoltare a sinistra in piazza Chiribiri e a destra in Via Limone.

orari

martedì-domenica 11-19, lunedì chiuso {/AF} La Fondazione Merz, inaugurata il 29 aprile 2005, custodisce il fondo di opere di Mario Merz, un patrimonio d'inestimabile valore storico, con lo scopo di conservarlo, tutelarlo, renderlo accessibile e comprensibile ad un pubblico sempre più ampio. Allo stesso tempo, ha come finalità il sostegno dello studio e la promozione di iniziative legate all'arte e alla cultura contemporanea. Come ci insegna la storia, il museo non è un tempio nè una scuola, anche se spesso è stato assimilato a queste due istituzioni, e nemmeno è un luogo di intrattenimento, come si cerca talvolta di farlo apparire oggi. Il museo è piuttosto un sistema d'interpretazioni, che produce e trasmette significati, rendendo i visitatori partecipi di un rapporto critico e consapevole con gli oggetti. merzPer la società contemporanea il museo sta assumendo un ruolo sempre più decisivo, non solo come luogo della rappresentazione e della possibilità di fruizione dell'opera d'arte, ma anche come spazio della comunicazione e della formazione culturale e sociale; La Fondazione Merz, nel rispetto di quanto appena detto, ospita eventi e attività educative, per diventare un luogo di incontro e confronto con altre discipline legate alla cultura contemporanea, ma soprattutto un punto di riferimento per la ricerca e l'approfondimento dell'arte.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.