Lorenzo Lotto alla Reggia di Venaria

LORENZO LOTTOPer chi non volesse perdere la preziosa mostra dedicata a Lorenzo Lotto, uno tra i più grandi ed intensi interpreti del Rinascimento, dovrà precipitarsi alla Reggia di Venaria, che ospiterà le sue opere, arricchendo l'esposizione con una decina di altri nuovi lavori provenienti da chiese e musei di tutt'Italia.

{AF template=round_bended_corner float=right width=320px }

Orari

La mostra è aperta dal 09/03/2013 al 07/07/2013
Lunedì: chiusura (tranne eventuali giorni Festivi, che hanno gli stessi orari della domenica) 
Martedì, mercoledì, giovedì, venerdì: dalle ore 9 alle 17 (ultimo ingresso ore 15.30) 
Sabato e domenica: dalle ore 9 alle 20 (ultimo ingresso ore 18.30)

Tariffe

Intero: € 10,00; 
Ridotto: € 8,00; 
Scuole e dai 6 ai 18 anni: € 4,00;
Abbonamento Musei: Ingresso libero.{/AF}

Per l'occasione è stato restaurato "San Vincenzo Ferrer in gloria" ed è pertanto possibile ammirare l'affresco trasportato su tela proveniente direttamente dalla chiesta di San Domenico di Recanati. Si tratta di una mostra di grande raffinatezza e rigore, composta da opere di seducente bellezza. E' un omaggio all'artista che, grazie alla sua anima delicata, è più vicino alla sensibilità e alle inquietudini contemporanee come non mai e al tempo stesso, la mostra è un affascinante viaggio nella produzione marchigiana del pittore. Di fatti le opere di Lotto segnano per le Marche uno dei momenti più importanti della sua poetica e del Cinquecento italiano.

L'artista fu tra i principali esponenti del Rinascimento veneziano del primo Cinquecento. Nacque, infatti, a Venezia nel 1480 e morì a Loreto tra il 1556/1557. La sua vita è stata caratterizzata dalla sua forte incapacità di scendere a compromessi in campo artistico. Non cercò mai di diventare famoso come pittore e pertanto si trovò più volte in difficoltà economiche. Dopo un breve periodo in cui godette di una certa fama, venne dimenticato e schernito nella sua Venezia. Così, dopo secoli di oblio, la sua arte fu riscoperta alla fine dell'Ottocento da un grande critico d'arte, Bernard Berenson, che ripercorse gli spostamenti di Lotto fin nelle Marche, svelandolo progressivamente come un eccellente artista rinascimentale, che infine fece conoscere al grande pubblico. Bresson scrisse di Lotto in questi termini: "Per capire bene il Cinquecento, conoscere Lotto è importante quanto conoscere Tiziano".

REGGIA DI VENARIACiò che potrà essere apprezzato dal visitatore durante il percorso museale è la pittura di devozione, di destinazione sia pubblica sia privata, ritratti e allegorie di carattere profano per rappresentare lo straordinario ed eccentrico percorso biografico e stilistico del grande artista.

Come arrivare

La Reggia di Venaria si trova in Piazza della Repubblica 4 a Venaria Reale

In auto

Venaria dista circa 10 chilometri dal centro di Torino. Si raggiunge in auto via tangenziale di Torino Nord, uscita Venaria o Savonera/Venaria.
I principali parcheggi a ridosso del complesso della Venaria Reale sono:
- Park di viale Carlo Emanuele II - PARCHEGGIO CARLO EMANUELE II
(viale che conduce al Parco La Mandria, consigliato per i BUS PRIVATI )
- Park di via Don Sapino - PARCHEGGIO JUVARRA 
(raggiungibile da tangenziale di Torino Nord, uscita Savonera)

Con i mezzi pubblici

Si raggiunge con:
- Linea dedicata GTT Venaria Express
- Autobus GTT: linee 72, 11

In treno

Venaria dista circa 10 chilometri dal centro di Torino.
Si raggiunge con linea Torino Dora-Ceres (fermata Venaria, viale Roma).

In aereo

Scalo aeroportuale “Sandro Pertini” di Caselle Torinese, poi via Superstrada per Torino o via ferrovia Torino-Ceres.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.