• Home
  • Scoprire e Vivere Torino
  • Gite fuori porta

Torino, gite fuori porta in Piemonte

La città di Torino, con le zone limitrofe, offre ai cittadini una grande varietà di scelta per realizzare una gita fuori porta e trascorrere una giornata all'insegna del relax e della natura.

Parco naturale della Mandria

Parco della MandriaIl Parco Naturale la Mandria è un territorio vasto utilizzato come residenza di caccia all'epoca sabauda a cui si aggiunse in seguito la dimora divenuta poi il Castello della Venaria. L'area poi, in epoca moderna, a partire dagli anni '50, venne lentamente frazionata vedendo l'apertura di una scuola materna, una elementare, cedendo alcuni territori alla Fiat per il collaudo delle automobili.

Nel 1978 infine gli ettari sono stati riconosciuti come Parco Naturale per salvaguardare l'ambiente e il Castello della Venaria. Il Parco Naturale la Mandria è facilmente raggiungibile sia tramite l’autostrada, uscita di Venaria Reale, sia tramite bus da Torino o tramite ferrovia, tratta fino a Ceres. Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8.00 del mattino sino alle 17.00 di sera (gli orari di chiusura si andranno poi ad allungare arrivando sino alle 20.00 a Marzo) ma si possono anche prenotare visite notturne come visite agli appartamenti reali. A livello faunistico è possibile osservare a pochi chilometri dalla città cicogne, gru, aironi e tartarughe palustri. E' vietato l'accesso ai cani.

Parco Naturale del Lago di Candia

Violette del Lago di CandiaA circa 40 chilometri da Torino, in direzione Aosta, uscita di San Giorgio in direzione di Candia, ci si può immergere in una delle zone più umide del Piemonte che ospita numerosi uccelli acquatici e una ricchissima flora idrofila, grazie alla quale è possibile anche ammirare le ninfee in fiore. Sul Lago di Candia è inoltre possibile noleggiare barche a remi o a motore, sia per pescatori dilettanti sia per compagnie numerose, stando però attenti a non avventurarsi nella vegetazione fitta. Il centro visite è situato nella località Cascine Margherita, dove si trova inoltre l'area pic-nic attrezzata, sapientemente mimetizzata con pergolati coperti da piante rampicanti: da aprile a luglio il parco è aperto nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica, così come nel mese di dicembre mentre negli altri mesi, fino a dicembre è aperto solo la domenica. In ogni caso è consigliato contattare l’Associazione Vivere i Parchi per consultare i giorni e gli orari di apertura.

Parco naturale dei Laghi di Avigliana

Laghi di AviglianaCentro storico di AviglianaAllontanandosi ancora dalla città, arrivando alla Valle di Susa, troviamo i due laghi di Avigliana che rappresentano la maggiore attrattiva di questo Comune. Il Parco Naturale comprende il Lago Piccolo, il Lago Grande e la Palude dei Mareschi: la loro origine, insieme a quella dell’anfiteatro morenico che avvolge loro, viene fatta risalire alle ultime glaciazioni preistoriche. La zona ospita un gran numero di uccelli e tra questi i Germani Reali. Per una passeggiata è possibile usufruire del sentiero lungo il loro perimetro, con aree attrezzate e con una grande varietà di locali. Per organizzare visite
guidate nel Parco è necessario recarsi o telefonare al Centro Visite, aperto negli orari d’ufficio (tel. 011/9313000/9341405). Nelle vicinanze sarà inoltre possibile visitare il centro storico medievale dello stesso Comune di Avigliana e la Sacra di San Michele, aperta fino alle 17.00: il Santuario nasce attorno al culto di San Michele – come il santuario francese di Moint- San – Michel – e rappresenta ancora oggi un grande centro di pellegrinaggio. Da annoverare al suo interno lo scalone de Morti che nella nicchia centrale, sino al 1936, ospitava gli scheletri dei monaci.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.