Torino, Salone del Libro 2013

Torino, salone internazionale del libroIl Salone Internazionale del Libro di Torino, giunto alla XXVI edizione, è un evento promosso dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura ed è una manifestazione annuale di fama internazionale, nonché il più importante appuntamento italiano nel campo dell' editoria. E’ al tempo stesso un prestigioso festival culturale e la più grande libreria d’Italia, dove anche la più piccola realtà editoriale può inserirsi tra titoli introvabili, novità, best sellers, audiolibri e fumetti.

{AF template=round_quotes float=right width=350px }

XXVI SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO

TORINO LINGOTTO FIERE
Via Nizza 280

Dal 16 al 20 Maggio 2013

Giovedì, domenica e lunedì dalle 10 alle 22
Venerdì e sabato dalle 10 alle 23 {/AF}


L'evento, in programma dal 16 al 20 maggio 2013 al Lingotto in Via Nizza 280, ha in serbo, oltre a numerose iniziative a sostegno dei piccoli editori, alcuni temi di pregevole interesse.

Gabriele D'Annunzio

Nel 150° della sua nascita, ricordato da una serie di incontri organizzati dalla Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani” e dall’allestimento di una mostra con documenti e libri rari, oggetti e autografi;

La Calabria

In virtù della novità di questa edizione, l’istituzione di una Regione Ospite, con varie rappresentanze e un calendario di eventi dedicato agli aspetti della cultura calabrese, dall'imprenditoria all'enogastronomia, dalla letteratura all'archeologia, dalla storia al patrimonio artistico regionale;

Paese ospite d'onore: il Cile

Il Paese Ospite d’Onore di quest’anno, il Cile, va ad aggiungersi ai numerosi Paesi che, dal 2001 a oggi, hanno partecipato attivamente alla manifestazione: Catalogna, Olanda, Svizzera, Canada, Grecia, Brasile, Portogallo, Lituania, Israele, Egitto, India, Russia, Romania e Spagna. La letteratura cilena è sempre stata costretta a confrontarsi duramente con la realtà, a scontrarsi con la repressione e una profonda emarginazione, ad essere militante e a combattere per difendere con orgoglio la propria posizione, il proprio spazio.
La cultura del Cile, a quarant’anni dalla morte di Neruda e dal colpo di Stato di Pinochet, è più fiorente che mai e riscuote nei lettori italiani particolare e profondo interesse rievocando autori di culto ed avvenimenti epocali.
Torino, salone del libroNel lungo e autorevole elenco degli invitati alla kermesse emergono grandi nomi della scrittura: Marcela Serrano e Isabel Allende, Antonio Skármeta e Luis Sepúlveda.
Sono attese anche le poetesse Violeta Parra e il Nobel Gabriela Mistral che rappresentano un importante riferimento nella poesia cilena; Jorge Edwards, il drammaturgo Gaston Salvatore, lo scrittore regista e attore Alejandro Jodorowsky, il giornalista Premio Cervantes, il diplomatico Roberto Ampuero, i romanzieri Arturo Fontaine e Oscar Bustamante e numerosi altri scrittori di prestigio.

I numeri dell'evento

Oltre 1.400 editori, 900 incontri, 2.000 ospiti da tutto il Mondo; sarà un avvenimento unico, una straordinaria manifestazione di notevole richiamo per esperti, appassionati e curiosi: cinque giorni di grandi eventi da vivere a fondo, per immergersi nei coinvolgenti temi della società contemporanea, con una serie di imperdibili appuntamenti, dibattiti e incontri che spazieranno dal cinema al giornalismo, dalle scienze alla letteratura.

 
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.