Tre giorni a Torino, come viverla al meglio

torino piazza vittorio 3d

Da torinesi che conoscono la città, ci siamo immaginati tre giorni a Torino durante i quali programmare tappe e visite guidate (con particolare cura al portafoglio) ai principali luoghi che caratterizzano il capoluogo piemontese.

Un ipotetico fine settimana di tre giorni nell'atmosfera torinese, dal cuore pulsante del centro storico fino alla Reggia Reale di Venaria, monumentale residenza sabauda di Carlo Emanuele II, musei, mostre e palazzi storici ne fanno un network culturale collegato ad hoc per ogni turista.

Appena arrivati nel centro di Torino, sistemati i bagagli in camera, via verso il lungo porticato che collega le piazza principali per la città, larghe e ariose in stile prettamente europeo, Piazza Castello e Piazza Vittorio Veneto.
Ma andiamo con ordine.
Per chiunque volesse visitare Torino e i suoi Musei è opportuno informarsi sulle possibilità offerte dalla Regione, la "Torino Piemonte Card" e "Abbonamento Musei".

Torino Piemonte Card

torino piemonte cardE' possibile scegliere la Card in base al tempo di soggiorno previsto, da 2,3,5 e 7 giorni. Ingresso gratuito in oltre i 180 siti culturali della regione, gratis anche i principali trasporti turistici di Torino: ascensore della Mole Antonelliana, la cremagliera di Superga, il treno per l'aeroporto e quello per le residenze di Venaria e Moncalieri. Agevolazioni su visite guidate, riduzioni su City Seightseeing Torino e noleggio sci, compresi eventi teatrali, opere e concerti musicali.
La Torino Piemonte Card 2 giorni è in offerta a 23 euro, la 3 giorni a 27 euro, 5 giorni a 31 euro, 7 giorni a 34 euro. E' inoltre possibile acquistarla presso gli Uffici del Turismo di Torino e Provincia, agenzie turistiche locali e online.

Abbonamento Musei

Torino, abbonamento musei 2012Abbonamento Musei da la possibilità di visitare tutti i musei, le residenze reali e i siti culturali del Piemonte. Inoltre è possibile avere riduzioni o agevolazioni anche in diversi musei della penisola. Il costo è di 49 euro intero, 30 euro ridotto per giovani fino ai 26 anni, persone oltre i 65 anni, soci delle associazioni dei musei aderenti e dell'Associazione amici dell'Università di Torino. E' possibile acquistarlo in tutti i musei della città e negli uffici del turismo presenti ed ancora nelle relative province del Piemonte.


Il primo giorno a Torino

Ora, dopo aver fatto luce sulle diverse possibilità, il nostro calendario di attività è ricco di appuntamenti, quindi andiamo a vedere le mete consigliate ad una ad una

Piazza Castello

torino piazza castello per viaggio tre giorniPiazza Castello è il fulcro della città, tre i monumenti presenti: la statua del "Alfiere dell'Esercito Sardo", il monumento al "Cavaliere d'Italia" e un opera dedicata ad Emanuele Filiberto che si affaccia sui portici di via Po. Hanno sede due delle strutture più imponenti della metropoli: Palazzo Madama e Palazzo Reale.

Palazzo Madama

torino palazzo madama per viaggio tre giorniDichiarato dall'UNESCO patrimonio mondiale dell'umanità ha sede al suo interno il "Museo civico d'Arte Antica di Torino". Eretto in tempi romani come porta cittadina, Porta Decumana, nasce come mura difensive della città, poi diviene in breve tempo, il simbolo del potere torinese fino alla costruzione del vicino Palazzo Reale. Ristrutturata dall'architetto di fiducia della famiglia Savoia, Filippo Juvarra. E' accessibile tutti i giorni dal martedì a sabato dalle 10 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 19, il ticket d'ingresso è di 10 euro intero, 8 euro ridotto per ragazzi tra gli 8 e i 25 anni e maggiori di 65 anni con City Sightseeing Torino, gratuito per disabili accompagnati, guide turistiche, giornalisti con tesserino, minori di 18 anni e possessori della card Abbonamenti Musei, il biglietto comprendo la visita al Museo sito all'interno del Palazzo.

Palazzo Reale

torino palazzo reale per articolo tre giorni a torinoImpossibile perdersi la maestosità della residenza reale della famiglia Savoia, anch'esso patrimonio dell'umanità secondo l'UNESCO, progettato alla fine del 500' ex residenza del clero, diviene teatro della vita mondana e politica della dinastia sabauda. Immancabili i Giardini Reali, voluti fortemente dal Re come modello europeo della nascente Versailles. il primo piano della residenza reale è accessibile tutti i giorni dal martedì alla Domenica dalle ore 8.30 alle 19.30, il prezzo del biglietto è di 8 euro intero compreso di Armeria Reale, 6 euro ridotto per studenti tra i 18 e 25 anni e sconto del 10% per i possessori della card City Seightseeing Torino, gratuito per disabili accompagnati, giornalisti con tesserino, guide turistiche, minori di 18 anni e abbonati alla card Abbonamento Musei.

Mangiare a Torino

La mattinata in giro per i musei principali della famiglia Savoia passa velocemente, dopo tanto camminare è giunta l'ora di sedersi e gustare i piatti della tipica cucina piemontese: agnolotti, caponet, zuppe e brasati un incontro di sapori nobili in piatti tipici del popolo piemontese.

Il Primo pomeriggio torinese ci porta fin sotto la solenne Mole Antonelliana, eretta a simbolo della città, che di recente ha festeggiato i 150 anni dalla nascita.

Mole Antonelliana e Museo Nazionale del Cinema

torino mole antonelliana per articolo tre giorni a torinoNel centro del quartiere Vanchiglia e adiacente a piazza Vittorio Veneto è l'edificio più alto di Torino (167,3 mt). La costruzione inizia nel 1863, ad opera del visionario architetto Alessandro Antonelli, inizialmente concepito come tempio israelita il progetto ha poi mutato le sue forme, il Comune, nel 1873, preso possesso della proprietà della struttura ultima i lavori nel 1888, da allora è una maestosa struttura architettonica in omaggio a tutti i cittadini di Torino, ospita il "Museo nazionale del Cinema" dove è possibile accedere all'ascensore collegato con la terrazza panoramica della Mole, per un paesaggio mozzafiato su tutta la città. Il Museo è accessibile tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 9 alle 20, il sabato fino alle 23. Presso intero del biglietto, compreso di ascensore panoramico, è di 12 euro, 9 euro solo Museo, 6 euro solo ascensore, ridotto 9 euro (Museo+Ascensore) per maggiori di 65 anni e minori di 26, 7 euro maggiori di 65 e minori di 26 (solo Museo), 4 euro maggiori di 65 e minori di 26 (solo ascensore).

Piazza Vittorio Veneto

torino piazza vittorio venetoGiunti fin qui è utile arrivare fino a piazza Vittorio Veneto, ammirare lo sfondo del monte dei Cappuccini e la chiesa della Gran Madre di Dio che riprende il tradizionale Phanton romano.
E' sera, ed è l'ora dell'aperitivo, sotto i portici di piazza Vittorio Veneto è comodo sedersi e gustare nei caffè storici il classico Bicerin' o immergersi nei profumi dei vini piemontesi nelle enoteche con dehors che in serata trasformano l'aperitivo in un piacevole Djset.


Il secondo giorno a Torino

E' l'alba del secondo giorno, caffè o cappuccino e si è subito pronti per un'altra giornata dedicata alla cultura, Torino è famosa non solo per la sua storia risorgimentale ma perché ospite del secondo Museo Egizio al mondo, dopo quello del Cairo.

Il Museo Egizio

torino museo egizioIl Museo è figlio di quel mecenatismo di inizio 800', che grazie alla famiglia Savoia, ha dato luce ad una delle collezioni egiziane più importanti al mondo. Sono presenti circa 30mila pezzi, tra i più importanti: il Papiro Reale, le statue di Iside, Sekhmet e Ramesse II, la tomba intatta di Kah e Merit. Il Museo è accessibile dal Martedì alla Domenica dalle 8.30 alle 19.30, il prezzo intero è di 7.50 euro, ridotto 3.50 euro per disabili accompagnati, militari, minori di 18 anni e abbonati a Torino Piemonte Card.

Il Museo Egizio affascina quanto stanca, nei pressi di via Accademia delle Scienze e proprio in piazza Carlo Alberto, ritroviamo uno degli edifici esempio del barocco piemontese dopo i Palazzi di piazza Castello è la struttura più importante.

Palazzo Carignano e Museo del Risorgimento italiano


torino palazzo carignanoSede del Parlamento Subalpino e, successivamente i lavori, sede del primo Parlamento italiano dopo il 1861. Diede i natali a Carlo Alberto di Savoia Carignano ospita al suo interno il Museo del Risorgimento italiano, il più importante museo del Risorgimento in Italia. 30 sale di vari reperti e documenti, un excursus culturale del movimento rivoluzionario europeo ottocentesco. Il museo è aperto tutti i giorni dal Martedì alla Domenica dalle ore 10 alle 18, il costo del ticket è di 10 euro intero, 8 euro ridotto per: gruppi di minimo 25 persone, maggiori di 65 anni, studenti universitari dai 18 ai 26 anni con City Seightseeing Torino, gratuito per disabili accompagnati, insegnanti, Abbonamento Musei, e possessori di Torino Piemonte Card.

Murazzi

torino murazzi del poE' sera inoltrata quando usciamo dalle sale dell'elegante parlamento piemontese, la movida torinese si colora di notte, lungo il fiume Po, zona Murazzi, diversi drinkbar offrono musica dal vivo e diversi intrattenimenti, ma meglio non far tardi e stare attenti c'è sempre qualcuno che cerca di fare il furbo.


Il terzo giorno in visita a Torino

Il terzo giorno non può mancare la visita alla Reggia reale di Venaria, in provincia di Torino, distante poco più di 10 km dal capoluogo, è il riflesso delle magnifiche residenze francesi, voluta fortemente da Carlo Emanuele e dai sudditi, e come dice un vecchio proverbio "Chi a vëd Turin e nen la Venaria, a vëd la màre e nen la fija", ovvero, Chi vede Torino e non Venaria vede la madre e non la figlia.

Reggia reale di Venaria

torino venaria realeLa più grande residenza sabauda per dimensioni progettata nel 1658 e costruita in meno di vent'anni. Destinato agli svaghi venatori del re e della conserte, da qui deriva il nome, progettata dall'architetto Amedeo di Castellamonte e Michelangelo Garove.
Nel 1998 un imponente opera di restauro ridiede lustro alla struttura reale, aprendo al pubblico e regalando al mondo un'altra perla della cultura italiana. I giardini reali, in seguito all'invasione francese, sono in via di ristrutturazione e solo alcune parti sono accessibili al pubblico.
I giardini sono accessibili tutti i giorni dal Martedì alla Domenica dalle ore 9 alle 18, prezzo del biglietto è di 5 euro intero, 4 euro ridotto per disabili accompagnati, gruppi di almeno 12 persone, maggiori di 65 anni, studenti universitari dai 18 ai 26 anni, e gruppi di scolaresche. La reggia è accessibile tutti i giorni dal martedì alla venerdì dalle 9 alle 17 il sabato e la domenica fino alle 20. Il prezzo del ticket intero è di 15 euro con mostra dei "Quadri del Re", 10 euro ridotto per disabili accompagnati, maggiori di 65 anni, studenti universitari tra i 18 e 26 anni.

Basilica di Superga

torino basilica di supergaAl ritorno, stanchi ma abbagliati dall'architettura piemontese la sosta alla Basilica di Superga è doverosa, eretta sul colle ad Est di Torino fu fatta costruire su ordine di Vittorio Amedeo II dopo la vittoria sui francesi nel 1715, dista pochi km dal centro di Torino ma la fitta natura circostante confonde il turista. Vittorio Amedeo II, dopo una promessa solenne, fece erigere la basilica dall'architetto Filippo Juvarra, come ringraziamento alla Vergine Maria per la vittoria sui francesi. Il primo Novembre del 1731 veniva inaugurata la maestosa Basilica di Superga, casa dell'eterno riposo della famiglia Savoia.

La storia però non termina con i Savoia, protagonista della tragedia è la squadra del Grande Torino di Valentino Mazzola, il tragico incidente del 4 Maggio del 1949 è un ricordo triste nella mente di ogni piemontese. In quella data l'aereo che trasportava la squadra calcistica torinese, si schiantò contro il terrapieno posteriore della Basilica di Superga, furono 31 le vittime.
La Cupola è accessibile solo i giorni di Sabato e Domenica dalle ore 9.30 alle 18, il costo è di 3 euro intero, ridotto 2 euro per ragazzi compresi tra i 18 e 25 anni, disabili accompagnati, guide turistiche, minori di 12 e possessori della Torino Piemonte Card.
Gli appartamenti reali solo accessibili nel giorni da lunedì a venerdì solo su prenotazione, il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 18. i costo del ticket è di 4 euro prezzo intero, ridotto 3 euro per disabili accompagnati, guide turistiche, minori di 12 e possessori della Torino Piemonte Card.

Siamo arrivati alla fine del nostro weekend piemontese, abbiamo visitato diverse strutture, siti culturali, musei, mangiato i piatti tipici della cucina torinese e vissuto la movida notturna.

Ora non ci resta che rientrare a casa con il ricordo di una città all'interno della quale si respira aria di storia senza rinunciare a servizi efficienti e moderni.

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.